Ciclismo amatoriale, il 18 aprile a Verona la Granfondo Avesani

Presentata questa mattina la prima manifestazione sportiva amatoriale in epoca Covid. L'assessore Rando: «Vogliamo ricordare la grande passione di Luca Avesani per il ciclismo e il territorio».

Granfondo avesani

A Verona le manifestazioni di sport amatoriale ripartono con la Granfondo Avesani Luca. L’appuntamento per gli appassionati di ciclismo è per domenica 18 aprile, con il primo evento realizzato in presenza nella città scaligera dopo le interruzioni collegate alla pandemia.

Ad attendere gli oltre 500 partecipanti un circuito di gara che si snoderà su due percorsi di 90 km e 1.350 m. di dislivello o 120 km e 1.800 m. di dislivello, con partenza da piazza Bra.

L’edizione 2021 della Granfondo Avesani Luca è stata presentata questa mattina in streaming dall’assessore allo Sport Filippo Rando. Presenti Ivan Cristofaletti direttore di organizzazione e Alessandro Chiarini rappresentante del Pastificio Avesani.

«»Lo sport amatoriale torna a ravvivare la programmazione degli eventi cittadini, dopo il lungo stop a causa delle limitazioni legate alla pandemia – sottolinea l’assessore Rando –. La gran fondo Avesani nasce dalla voglia di ricordare la grande passione che Luca aveva per il ciclismo e per il territorio. Un’amicizia speciale, che ha dato origine al particolare percorso su cui, da diversi anni, si cimentano centinaia di ciclisti amatoriali».

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT

Il percorso

Il via della gara è da piazza Bra alle ore 8. Il tracciato si snoderà poi attraverso il centro storico cittadino, dove si percorreranno i primi chilometri di puntando verso la Valpantena. La prima ascesa porta da Montorio a Pian di Castagné ed seguita dalla discesa fino a Marcellise e San Martino Buona Alberto.

Segue quindi un tratto di pianura, che condurrà i ciclisti alla parte più ad est del tracciato, verso la ripida salita che porta all’abitato di Colognola ai Colli.
Si discende verso Soave, da dove si ricomincerà a salire verso il Monte Tabor.

Dopo il Monte Tabor la gara prosegue nella Val d’Illasi, prima con direzione sud e poi con una secca deviazione a 180°, con una risalirà verso nord fino a Mezzane di Sotto.
Una volta giunti a Castagnè il percorso procede verso la città e, per chi farà il tracciato corto, li attenderà l’arrivo sulle Torricelle.

Si prosegue verso Montorio, invece, per il percorso lungo, prendendo la deviazione verso la Pisarota e poi verso San Rocco. Una volta scollinato, discesa fino a Verona per l’arrivo sulle Torricelle.
Per entrambi i tracciati la conclusione della gara è prevista intorno alle ore 13.30. Causa limitazioni anti assembramento il pubblico non potrà seguire la manifestazione lungo il circuito di gara.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM