Chievo Verona in campo domani sera contro la Spal

Nel turno infrasettimanale di martedì 15 dicembre, il Chievo Verona è in trasferta a Ferrara contro la Spal per la dodicesima giornata di campionato di Serie B. «Andiamo senza timore reverenziale, chiaramente riconoscendo il valore della Spal ma consapevoli che ce la possiamo giocare» afferma il tecnico Aglietti.

Dopo la convincente vittoria di sabato contro la Reggina, il Chievo Verona di mister Aglietti torna di nuovo in campo contro la Spal domani, martedì 15 dicembre alle ore 21.00 per la dodicesima giornata di Campionato di Serie B, allo stadio Paolo Mazza.

Prosegue così il periodo di intensa attività per la squadra che entro Natale affronterà anche Empoli e Pisa. Una prova di maturità per il Chievo che si trova ad affrontare la terza in classifica a 21 punti, reduce da sei vittorie consecutive interrotte da una sola sconfitta contro il Cittadella.

Solo lavoro di “scarico” per i giocatori impegnati contro la Reggina spiega il tecnico Aglietti in conferenza stampa. «Chiaramente chi ha giocato in questi ultimi due giorni ha svolto solo lavoro di alleggerimento, riunendosi con il resto della squadra solo per l’ultimo allenamento prima della partenza per Ferrara» afferma. «Sto ritrovando un po’ tutti i giocatori e questo è importante sopratutto nell’ottica delle numerose partite che ci aspettano nei prossimi venti giorni».

«Il gruppo lavora bene e le idee tattiche sono chiare per tutti per cui gestire le energie diventa molto importante» prosegue. «Contro la Spal è un buon banco di prova per questo voglio vedere nei miei ragazzi la voglia di giocarsi la partita, mostrando la stessa personalità e spirito già messo in campo in altre trasferte. Senza timore reverenziale, chiaramente riconoscendo il valore della Spal ma consapevoli che ce la possiamo giocare».

«Spal è una delle retrocesse e punta sicuramente a ritornare in Serie A, ne siamo consapevoli, ha una rosa di primissimo livello e non a caso infatti, a parte una battuta di arresto, vengono da una serie di sei vittorie consecutive. Il valore di questa squadra è perciò testimoniato dai risultati» prosegue il tecnico toscano. «Noi sicuramente andremo a giocarcela cercando di metterli in difficoltà».

Ancora qualche dubbio sulla formazione. «Avere una rosa così ampia a disposizione è sicuramente importante perché mi permette di gestire le energie in maniera ottimale. Oltretutto anche i giocatori che entrano a partita in corso sono importanti vista anche la possibilità di fare cinque cambi. L’importante è che chi viene chiamato in causa si faccia trovare pronto».