Chievo sbanca Cremona, primo gol nei professionisti per Bertagnoli

Il giovane d Lugo di Grezzana, cresciuto nel vivaio clivense, ha segnato il 2 a 0 che ha permesso alla squadra di Aglietti di vincere in trasferta contro la Cremonese. Per Massimo Bertagnoli, visibilmente commosso, è la prima rete in Serie B.

Massimo Bertagnoli (foto d'archivio)

«Sono molto contento, era da tre o quattro partite che provavo a segnare, oggi finalmente sono riuscito a metterla dentro. Ringrazio tutta la mia famiglia, mia sorella, perché è grazie a loro se sono riuscito ad essere qua». Riesce a stento a trattenere le lacrime Massimo Bertagnoli, classe 1999, giocatore del Chievo Verona, cresciuto nel vivaio, veronese di nascita e più precisamente di Lugo di Valpantena.

Suo il secondo gol, a nove minuti dallo scadere, che ha permesso ai clivensi di portare a casa una importantissima vittoria stasera sul campo esterno delle Cremonese. Se per Giaccherini, autore della prima rete, il gol è quasi un’abitudine (ne ha segnati tanti nella sua lunga carriera), per Massimo è il primo in assoluto tra i professionisti.

Una liberazione per il ragazzo di Lugo, un urlo di gioia al gol e la maglietta che è volata via in segno di felicità: «Lo volevo tanto, è tredici anni che sono al Chievo e segnare con la squadra con cui sono cresciuto per me è un’emozione enorme e non vedo l’ora di festeggiare con la mia famiglia».

Il giovane talento veronese è cresciuto nelle file del Chievo, tutte le giovanili fino ad approdare alla Primavera, per tre anni. Proprio al terzo anno, con nove gol in tasca, si affaccia in prima squadra. il 5 luglio 2019 il suo primo contratto da professionista, il 25 agosto il debutto in Serie B contro il Perugia. Una parentesi metà stagione (la scorsa) con la Fermana e poi il rientro a “casa”.

«Spero di essere un esempio per tutti i ragazzini, – prosegue emozionato Massimo – per me è un privilegio essere qui. Quando ero piccolo, man mano che passavo di categoria, ci credevo sempre di più, poi la Primavera e qui nove gol che mi hanno aperto le strade della prima squadra…».

«Spero di farne altri di gol, questo è il primo, ma il primo che ricorderò per sempre» conclude Massimo Bertagnoli.

«E’ un ragazzo che ha caratteristiche diverse rispetto agli altri, ha grande corsa, grande gamba, può fare la mezz’ala, l’esterno, è un giocatore importante di questa rosa. – ha dichiarato a fine gara mister Alfredo Aglietti – Oggi ha trovato questo bellissimo gol anche perché è uno dei pochi che ci prova (da fuori area). Sono contento perché ha avuto dei mesi difficili con la frattura del braccio…so che quando entra posso sempre contare su di lui, è un ragazzo a posto, un grande professionista, si allena sempre bene».