Bevilacqua Calcio, la «Grande Bellezza»

La compagine di mister Antonio Marini è ancora imbattuta dopo ventun giornate. Il diesse Sergio Andreetto: «Stiamo scrivendo una pagina di storia, vogliamo chiudere il torneo da imbattuti».

Il Bevilacqua Calcio

Una scalata perfetta destinata, con tutta probabilità, a terminare sulla cima della montagna. Il Bevilacqua Calcio del diesse Sergio Andreetto sta imponendo un regime dittatoriale al girone D di Seconda Categoria: in ventuno giornate di torneo ha legittimato ben venti vittorie ed un solo pareggio, ruolino di marcia senza precedenti che potrebbe proiettare la compagine grigiorossa nell’Olimpo del calcio veronese.

In quest’annata il sodalizio della «Bassa» sta raccogliendo i frutti di una semina minuziosa, incentrata sulla valorizzazione di giovani dalle sconfinate potenzialità, che per diverse ragioni hanno abbandonato i piani più prestigiosi del dilettantismo nostrano. A spiegarci la politica bevilacquese è stato lo stesso diesse Andreetto: «Godiamo di dodici punti di vantaggio dall’Atletico Vigasio, nostro diretto inseguitore – spiega – un margine importante, che siamo riusciti ad allargare col tempo attraverso sudore e duro lavoro sul campo. Venti vittorie in ventun domeniche sono numeri difficilmente ripetibili: vogliamo chiudere la manifestazione da imbattuti, un traguardo ci renderebbe estremamente orgogliosi. La nostra classifica è il risultato di un percorso di crescita dei nostri giovani iniziato due anni fa, in seguito ad una retrocessione in Seconda Categoria che ci ha permesso di strutturare con intelligenza e lungimiranza il nostro futuro. Abbiamo puntato forte sulla qualità di profili futuribili, una scelta che oggi ci sta indubbiamente ripagando».

I ragazzi del Bevilacqua celebrano un gol.
I ragazzi del Bevilacqua celebrano un gol.

Il successo nello sport raramente è frutto del caso. Le parole di Andreetto fortificano questo concetto. «Siamo una delle poche squadre in categoria ad allenarci tre volte a settimana – prosegue – una decisione presa di comune accordo con mister Marini, vero “guru” della Seconda, e con i ragazzi, i quali hanno subito manifestato la loro disponibilità ad aumentare il carico di sedute. La vittoria di domenica scorsa contro il Vigasio? Era una partita molto sentita che alla fine siamo riusciti a legittimare con merito. I giochi però ad oggi non sono ancora chiusi, quindi dobbiamo continuare a macinare».

Bomber Mamadou Fall, ventidue centri per lui in campionato.

In casa Bevilacqua lo sguardo è già rivolto verso il prossimo futuro. «Come direttore sportivo sono solito muovermi in largo anticipo – chiude Andreetto – motivo per cui ho già strappato la riconferma di diversi giocatori per la prossima stagione. La programmazione nel nostro sport è alla base di tutto».