“Angels in Run”, un assegno per le donne vittime di violenza

Questa mattina a Palazzo Barbieri le organizzatrici della manifestazione "Angels in Run" hanno consegnato un assegno di oltre mille euro all'Horse Valley ASD per sostenere progetti contro la violenza sulle donne.

angels in run

Più di mille euro in favore del recupero di donne vittime di violenza. È quanto è stato raccolto lo scorso 3 aprile durante l’edizione 2022 della manifestazione “Angels in Run“, che da anni ha l’obiettivo di sostenere, attraverso lo sport, progetti contro ogni tipo di violenza sulle donne.

La donazione è avvenuta questa mattina, con l’associazione Angels in Run che ha consegnato l’assegno di 1.050 euro all’Horse Valley ASD, realtà che si prende cura della sfera emotiva di chi è più fragile, da adolescenti e giovani ad adulti e donne vittime di violenza psico-fisica.

L’importo è finalizzato a supportare un percorso di pet therapy che vuole ricostruire, nel rapporto fra persona e cavallo, un senso di fiducia in sé e nel prossimo per ricominciare un nuovo percorso di vita. All’esperienza coi cavalli si affianca anche un laboratorio di scrittura creativa, per elaborare le emozioni su carta.

L’assegno simbolico è stato consegnato oggi in municipio dall’ideatrice e organizzatrice della manifestazione Anna Marostica insieme alla coorganizzatrice Elena Bono. A riceverlo, la vicepresidente ASD Horse Valley Flora Spiazzi. Presenti, anche il presidente comitato Uisp Verona Simone Picelli, la psicoterapeuta Francesca Cavadini ed il consigliere AGSM Francesca Vanzo.

A fare gli onori di casa, l’assessore allo Sport Filippo Rando: «Oggi – spiega l’assessore – si conclude un progetto iniziato mesi fa con la corsa podistica di Angels in Run, che ad ogni edizione riesce a coinvolgere numerosi cittadini. Una corsa per ricordare la battaglia che si deve portare avanti contro la violenza sulle donne, una piaga sociale da contrastare e che non può essere ignorata. La manifestazione è un’opportunità per prendere coscienza su questo grave problema, ma anche un’occasione per rendersi utili contribuendo alla raccolta fondi a supporto di progetti importanti di aiuto».

«Si tratta di un’importante gara di solidarietà – spiega Marostica – che coinvolge persone di ogni genere ed età, persone che vogliono dare un contributo importante alla causa per l’eliminazione della violenza sulle donne. Dopo due anni di chiusura a causa della pandemia, abbiamo finalmente avuto l’occasione d tornare con un evento in presenza e l’entusiasmo che abbiamo respirato è stato contagioso. Non dobbiamo e non possiamo dimenticare che le donne sono tutti i giorni oggetto di violenza, non solo fisica ma anche psicologica. Per questo è importante continuare a dare visibilità alla causa per incoraggiarle a denunciare e a farsi aiutare».

«Da anni gestiamo Corte Molon – dichiara Flora Spiazzi –, che è un maneggio sociale che vuole rappresentare un’opportunità di inclusione per chi lo frequenta. Siamo sempre aperti a nuovi progetti e questo rientra nell’aiuto che i nostri animali possono dare».

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv