Altra vittoria per la Css, domato il Bogliasco

Prandini e compagne piazzano l’allungo nel secondo tempo, tripletta per Braga. Css-Bogliasco finisce 12-7.

Css Verona vs Bogliasco - Ines Braga
Ines Braga, Css Verona

La Css concede il bis in questo inizio di 2020. La squadra di Giovanni Zaccaria mette in saccoccia altri tre punti, grazie ad una vittoria convincente contro il Bogliasco. Il punteggio finale dice 12-7 in favore delle giocatrici gialloblù (parziali 4-2, 5-0, 1-2, 2-3).

La compagine veronese, confermando la vittoria del girone di andata, “congela” la propria classifica al quinto posto prima della seconda pausa di campionato.

La partita

L’inizio della gara vede la squadra di casa sempre avanti nel punteggio. Il vantaggio di Perna, con tiro deviato che inganna Malara, è seguito da una magia di Alogbo e due timbri di Braga, in gran serata. La Css fatica a tenere le inferiorità, cosa cui prende le misure nel secondo parziale, nel quale piazza il break che ammazza la partita.

Nigro mostra tutta la sua stoffa a tu per tu con Mori e da lì le veronesi prendono il largo. Al Bogliasco rimangono le briciole, oltre alla bella doppietta di Esposito, la ripartenza letale chiusa da Borg e le reti di Alogbo e Prandini.

Il cambio di campo porta ad un mutamento del match. Bogliasco inizia con un fallo al via, ne approfitta Braga che trova il pertugio giusto. Poi però, sul 10-2, la partita diventa caotica. Molti cambi, tanta confusione in campo e qualche interruzione di troppo.

Bogliasco cerca di rialzare la testa, con la bella conclusione da lontano di Whitelegge e il rigore trasformato da Cuzzupè. Nella frazione conclusiva prosegue il periodo così così per le beniamine del pubblico di casa, che però non rischiano mai di veder riaperta la contesa.

Carotenuto si ritrova in mano un pallone che piazza in porta rete, mentre il dodicesimo sigillo lo mette Bartolini su rigore.

Le voci

Questa l’analisi a caldo di mister Zaccaria: «Secondo me è stato un passo avanti rispetto alla Florentia perché siamo riusciti a controllarla di più e a mettere i giusti puntelli dopo le prime difficoltà. Poi abbiamo cominciato a cambiare, passando a zona e, nonostante il Bogliasco si muovesse molto, scalavamo sempre bene in difesa. Dunque sono soddisfatto dell’atteggiamento tattico».

A metà partita la Css ha dato l’impressione di tirare i remi in barca: «Con la concentrazione – continua Zaccaria – siamo calati a metà del terzo tempo. Abbiamo fatto confusione perché le ragazze erano ormai sicure del risultato. Però abbiamo digerito questa sosta meglio di altre. Ora alla ripresa avremo match importanti, vedremo come andrà».

Tabellino

CSS VERONA-BOGLIASCO BENE 1951 12-7 (parziali: 4-2, 5-0, 1-2, 2-3)

Css Verona: Nigro; Bartolini 1, Peroni, Marchetti, Borg 1, Alogbo 2, Braga 3, Perna 1, Sbruzzi, Prandini 1, Esposito 2, Carotenuto 1, Castagnini. All. Zaccaria

Bogliasco Bene 1951: Malara, Falconi; Cocchiere 1, Rayner 1, Cuzzupè 4, Mauceri, Millo, Santinelli, Rogondino, Mori, Criscuolo C., Whitelegge 1, Criscuolo S. All. Sinatra

Arbitri: Scillato, Ricciotti

Superiorità numeriche: Verona 0/5 + 1 rigore, Bogliasco 2/9 + 2 rigori

Note: nessuna giocatrice uscita per limite di falli; spettatori 200 circa.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.