40° Rally Due Valli, si torna a correre di notte

La presentazione ufficiale a media ed appassionati ha tolto il velo sull’attesa edizione 2022. Si tornerà a correre di notte con una prima tappa come ai vecchi tempi. Prove nuove e classici. Tornano anche CRZ, TRZ storico e Regolarità Sport.

Si è tenuta giovedì 28 luglio al Payanini Center di Via San Marco la presentazione ufficiale del 40° Rally Due Valli, l’evento organizzato dall’Automobile Club Verona che quest’anno tornerà ad essere evento conclusivo del Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco con coefficiente 1,5.

Erano presenti il Presidente dell’Automobile Club Verona, il Direttore di Gara Alberto Riva, il Responsabile Operativo dell’Automobile Club Verona Eddy Campanella, tutto il gruppo organizzatore e Paolo Pisani, ideatore del percorso che ha delineato le caratteristiche tecniche e sportive della manifestazione 2022, in programma dal 6 all’8 ottobre prossimi.

L’evento sarà valido anche per la Coppa Rally di 3^ Zona e per le due manifestazioni dedicate alle vetture storiche: il 17° Rally Due Valli Historic valido per il Trofeo Rally di 2^ Zona e il 10° Rally Due Valli Classic, con il ritorno della Regolarità Sport.

Si riaccende la notte

La prima grande novità ha un solo nome: notte. Un nome che già fa palpitare il cuore degli appassionati di rally. Un nome che significa fari aggiuntivi, fuochi accesi, torce per consultare l’elenco iscritti. Nato come evento completamente in notturna nel 1972, il Rally Due Valli della seconda era, quella iniziata nel 2000, ha sempre rispettato la tradizione proponendo in apertura una prima tappa a fari accesi. L’ingresso nel Campionato Italiano Rally nel 2014 aveva poi allontanato questa prospettiva, esclusi gli anni della “Torricelle”.

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT

L’azione

Ebbene il 40° Rally Due Valli valido per il CIAR Sparco tornerà a correre la parte iniziale in buona parte notturna. La gara scatterà infatti dal Parco Assistenza, ricavato nuovamente al Parcheggio C dello Stadio Bentegodi, nel primo pomeriggio di venerdì 7 ottobre, prima di affrontare una scenografica cerimonia di partenza.

L’azione si sposterà quindi a Castagnè con, alle 15:00, la “Mezzane di Sotto – Power Stage”, di 2.12km in discesa, trasmessa come da format CIAR in diretta su ACI Sport TV e su RAI Sport. Il tratto scenderà da Castagnè a Mezzane passando per Postuman. Dopo riordino e assistenza, la gara affronterà un indimenticabile doppio passaggio sulla “San Francesco”, il primo alle 18:31 e il secondo alle 21:47 con riordino a Cerro Veronese tra i due giri, prima di fare ritorno all’AGSM Forum per il riordino notturno di fine giornata. La “San Francesco”, definita una delle più belle prove d’Italia da piloti di spessore, come Simone Campedelli, partirà da Loc. Masetto e scenderà in discesa fino a Loc. Squaranto, con una prima parte stretta in campo aperto, tratto centrale più largo con tratti a doppia corsia, ultimo nuovamente stretto e ricco di tornanti e curve a stretto raggio.

La seconda giornata partirà alle 8:00 e vedrà lo start anche del CRZ, del TRZ e del Classic in quest’ordine. Mentre il CIAR si dirigerà subito sulle prove speciali, CRZ, TRZ e Classic faranno un passaggio per la cerimonia partenza, sempre in una location scenografica che dovrebbe essere il centro storico.

La gara maggiore, ovvero il Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco disputerà quattro prove per due volte, con riordino a Badia Calavena a metà mattina e rientro a Verona per l’assistenza a metà giornata. Aprirà la “Moruri” di 14.13 km con partenza dal Pian di Castagnè sulla strada di Caiò, salita fino al bivio per San Rocco, tratto di provinciale fino al bivio Moruri e poi in discesa fino all’arrivo di Mezzane di Sotto, percorrendo anche il tratto che al venerdì sarà Power Stage. Quest’ultima porzione sarà trasmessa in diretta per entrambi i passaggi del sabato.

Seconda prova la “Marcemigo” di 11.19 km ripresa dalle scorse edizioni. Partenza da Tregnago, prima parte in salita fino al “salto” della provinciale a Centro, quindi parte guidata centrale, nuovo salto della provinciale non distante da Loc. Bettola e poi discesa nuovamente verso Tregnago. Terza speciale la “Vestenavecchia” di 14.30 km con partenza da Loc. Collina, discesa passando per Castelvero fino alla Val d’Alpone, quindi di nuovo in salita verso Vestenavecchia e poi ancora fino a Bolca. Ultimo tratto sarà l’immancabile “Ca’ del Diaolo” in una versione da 6.89 km con partenza da Bolca e discesa, celeberrima, attraverso Sprea fino al Ristorante Ca’ del Diaolo.

CRZ, Rally Due Valli Historic e Due Valli Classic disputeranno sei prove, saltando di fatto le prime due e iniziando il loro giro dalla “Vestenavecchia”. Tutte e quattro le gare si concluderanno a Verona, a partire dalle 20:30 con il CIAR e a seguire tutte le altre validità.

LEGGI ANCHE: Incubo a San Bonifacio: prigioniera per otto giorni

Le iniziative

Saranno tante le iniziative correlate di questa edizione. Tornerà Rally Therapy, l’iniziativa che porta sulle auto da rally ragazze e ragazzi meno fortunati, per far vivere un assaggio di adrenalina e di passione. L’Automobile Club Verona metterà poi a disposizione uno shop ufficiale con l’abbigliamento griffato per il 50mo, mentre nelle zone chiave del rally saranno ovviamente presenti dei corner che riproporranno il volume “Due Valli 50”, il prestigioso libro presentato lo scorso marzo in Gran Guardia che già è andato a ruba.

«Tutti noi amiamo il Rally Due Valli – ha sottolineato il Presidente dell’Automobile Club Adriano Baso – e l’edizione numero 40 che festeggia i primi 50 anni ci emoziona ancor prima di partire. I ragazzi di ACI Verona Sport hanno fatto un lavoro di fino per incastrare le quattro manifestazioni e lavoriamo giorno e notte per confermare tutti i dettagli presentati questa sera. Il Rally Due Valli ha iniziato la sua storia nel 1972, l’ha scritta tra gli anni Settanta ed Ottanta, l’ha ribadita negli anni Duemila ed è tornato a contare a livello nazionale nella seconda parte di questo periodo. Siamo arrivati al 2022, ancora validi per il CIAR, ancora ultimo appuntamento a coefficiente 1.5. Stiamo lavorando per confermare il programma anche con la nuova amministrazione comunale di Verona, l’obiettivo di tutti è quello di garantire al Due Valli una cornice spettacolare. La passione e la dedizione che tutti noi mettiamo in questo evento è altissima e siamo sicuri che anche questa volta vincere il Rally Due Valli sarà questione di velocità, testa e cuore. Ci vediamo ad ottobre!».

Le iscrizioni apriranno il prossimo 6 settembre.

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv