XVIII Film Festival il lupo uno dei protagonisti

VERONA – Da diciotto anni è l’unica rassegna cinematografica in Italia a privilegiare in maniera esclusiva gli aspetti della vita, della storia e delle tradizioni in montagna. Ha raggiunto il traguardo della maggiore età il Film Festival della Lessinia, in programma al Teatro Vittoria di Bosco Chiesanuova (Verona) dal 18 al 26 agosto. Molte le novità dell’edizione 2012 nella quale, oltre alla visione delle pellicole in concorso, per nove giorni si alterneranno in sala opere cinematografiche in anteprima italiana, animazioni per i più piccoli, le proiezioni notturne delle Notti del Festival e in piazza concerti gratuiti, presentazioni editoriali, dibattiti con i registi e un ricco programma di laboratori e iniziative per bambini.

Il Film Festival della montagna veronese è organizzato da Comunità Montana e dal Parco della Lessinia e dall’Associazione Film Festival della Lessinia. L’iniziativa gode del sostegno del Comune di Bosco Chiesanuova, della Provincia di Verona (Assessorato alla Cultura, Identità Veneta e Manifestazioni Locali per il Tempo Libero) della Regione Veneto, del Curatorium Cimbricum Veronense e della Camera di Commercio di Verona. Entra quest’anno come nuovo sostenitore Fondazione Cariverona che si affianca alla Cassa Rurale Bassa Vallagarina. Altri sponsor sono Bertani Vini e il Gruppo Bmw Fimauto Autogemelli.

La Commissione di selezione del Film Festival ha selezionato per la XVIII edizione 59 film provenienti da 21 paesi, con 22 anteprime italiane. Si tratta di lungometraggi, cortometraggi, documentari e filmati d’animazione che si contenderanno l’assegnazione della Lessinia d’Oro, della Lessinia d’Argento e degli altri premi speciali (tra i quali quello della Giuria di detenuti della Casa Circondariale di Montorio) e che faranno parte delle altre categorie fuori concorso della kermesse cinematografica, tra le quali una sezione appositamente dedicata a bimbi e ragazzi.

Il sipario sul Film Festival della Lessinia si alzerà sabato 18 agosto alle 18.30 con un omaggio a Dino Buzzati, di cui si ricordano quest’anno quaranta anni dalla morte, con un’intervista e un video musicale sulle parole del libro <italic>Le montagne di vetro</italic>. L’evento precederà l’incontro dedicato allo scrittore, giornalista e pittore bellunese giovedì 23 agosto a cura di Maria Teresa Ferrari, intitolato<italic> In Val Morel, a caccia di misteri</italic>.

Tra gli Eventi Speciali in programma, una sezione ha come protagonista quest’anno il lupo, discusso e affascinante animale dal manto argentato e dal passo silenzioso che, lo scorso inverno, è ritornato spontaneamente ad abitare la montagna veronese. A Bosco Chiesanuova sarà possibile rivedere, come film d’apertura della rassegna, il celebre <italic>Zanna Bianca </italic>nella storica produzione Walt Disney che ha eccezionalmente consentito la proiezione al Film Festival della Lessinia. Sul lupo saranno incentrati laboratori didattici e spettacoli teatrali per i più piccoli, ma i giovani spettatori avranno a disposizione un ricco programma di proiezioni a loro riservato con il Film Festival dei Ragazzi.

Altra sezione speciale della diciottesima edizione riguarda invece Le Montagne della spiritualità. Si tratta di una retrospettiva tematica che indaga il rapporto tra le terre alte e la spiritualità, grazie al contributo cinematografico di tre registi diversi tra loro, accomunati tuttavia dall’attenzione a questo aspetto: Werner Herzog con <italic>La ruota del tempo</italic>, Philip Groening con <italic>Il Grande Silenzio </italic>e Liliana Cavani con <italic>Milarepa</italic>.

Per i nove giorni di Festival, alle proiezioni in sala si altereranno nella Piazza del Festival quattro concerti gratuiti con l’incontro di sonorità provenienti da diversi angoli della terra (Brasile, Burkina Faso, Camerun, Caraibi, Marocco) e, in Sala Olimpica del Teatro Vittoria, un nuovo ciclo d’incontri con gli autori intitolato significativamente <italic>Parole Alte</italic>. Tra i protagonisti di alcuni degli appuntamenti pomeridiani: il giornalista e scrittore (tra i giurati della Giuria internazionale del Film Festival) Marco Albino Ferrari, che ripercorrerà con i racconti le tracce dei lupi che negli anni Settanta dagli Appennini si sono spostati verso nord per salvarsi dall’estinzione, e Giorgio Fornoni, reporter indipendente che collabora con la trasmissione <italic>Report</italic> di Milena Gabanelli, con le inchieste-denuncia sui furti di Stato che si consumano nell’indifferenza dell’Africa.

Nella Piazza del Festival riaprirà la Libreria della montagna con novità editoriali e un’area giochi riservata ai bambini. Uno spazio costruito interamente in pietra dei Monti Lessini dall’Azienda Bellamoli ospiterà infine l’Osteria del Festival, dove ogni giorno sarà possibile assaporare prodotti tipici e piatti caldi della tradizione in collaborazione con il Consorzio formaggio Monte Veronese DOP, l’Azienda vitivinicola Bertani e Corrado Benedetti-Salumi e formaggi della Lessinia.

Biglietti e abbonamenti sono in prevendita presso il Teatro Vittoria di Bosco Chiesanuova (Verona), in Piazza G. Marconi, dal 6 al 17 agosto (dalle 10 alle 12.30); dal 18 al 26 agosto (dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 23).

Gli ingressi alle proiezioni sono acquistabili anche online su <underline><link=’http://www.greenticket.it/’ class=’_blank’>www.greenticket.it</link></underline> e nei punti vendita del circuito Greenticket. Info: 045.7050789 e info@filmfestivallessinia.it.

Programma, schede, fotografie, trailer dei film e news sono consultabili sul <underline><link=’http://www.filmfestivallessinia.it/it/’ class=’_blank’>sito</link></underline>.

Marta Bicego