Vrec Music Label, tre targhe alla 32esima edizione di Rock Targato Italia

Si sono concluse il 28 e 29 settembre, al LegendClub di Milano, le Finali Nazionali di Rock Targato Italia, “rassegna di scouting e premi musicali”. L'etichetta veronese Vrec Music Label vince tre targhe come miglior singolo, miglior artista emergente e miglior album rock.

Si sono concluse il 28 e 29 settembre, al LegendClub di Milano, le Finali Nazionali di Rock Targato Italia, “rassegna di scouting e premi musicali” organizzata dall’Associazione Culturale Milano in Musica con il Patrocinio della Regione Lombardia Assessorato Autonomia e Cultura.

Nell’ambito del contest sono state consegnate le Targhe e Premi ad artisti riconosciuti meritevoli con produzioni originali e a diversi operatori del settore musicale, i quali da sempre svolgono la funzione di legame e organizzazione preziosissima con la musica: la comunicazione mediatica e di concerti live.

L’etichetta veronese Vrec Music Label è presente nel palmares con tre riconoscimenti: Lorenzo Del Pero come miglior singolo con “Verrà la pioggia” primo singolo estratto dal suo ultimo album “Dell’amore animale, dell’amore dell’uomo, dell’amore di un Dio”. Olden miglior artista emergente con il disco “Prima che sia tardi”, prodotto da Flavio Ferri (Delta V) e Max Zanotti come miglior album rock con “A un passo” (ex aequo con Non Voglio Che Clara), secondo lavoro solista dell’ex voce dei Deasonika (ora nei Casablanca).

«Volevo ringraziare di cuore gli artisti in primo luogo per aver scelto Vrec e Davvero Comunicazione, poi per aver lavorato insieme nonostante un anno difficilissimo per la pandemia che ha colpito il nostro settore: sottolineando che tutto questo è successo unicamente per il Vostro talento» commenta il fondatore David Bonato. «Un ringraziamento speciale va poi a Francesco Caprini di Rock Targato Italia ed a tutto il suo staff per l’encomiabile sforzo che tutti i giorni, da 32 anni, impiegano per dare visibilità a tutto il mondo del rock italiano». 

Tutti i dischi sono disponibili al sito ufficiale 

Gli altri vincitori

Mai come quest’anno il comparto musicale discografico (ma tutto il settore cultura) ha vissuto e vive tuttora una stagione straordinariamente difficile. I riconoscimenti, le Targhe di Rock Targato Italia, hanno assunto, malgrado tutto, una valenza particolare, un segnale positivo, una risorsa importante in un momento di riflessione per provare a riprogettare il futuro della musica e delle arti in maniera innovativa, fluida, con sensibilità diverse rispetto al mercato. 

Non solo Targhe e Premi dunque ma un laboratorio con incontri e musica per chi ha orecchie per ascoltare e occhi per vedere positivamente nuovi orizzonti. 

  • Premio speciale rock targato italia 2020 Mauro Pagani artista unico e originale, grande ricercatore musicale 
  • Targa  miglior tour la rappresentante di lista musica d’autore con una fortissima verve teatrale
  • Targa miglior album (a pari merito) Max Zanotti “Ad un passo” album doloroso, poetico e solitario, intriso di fantasmi, ruggine, malinconie e senso di sconfitta “Non voglio che Clara “Superspleen n1” atmosfere malinconiche in cui ogni brano è un piccolo capolavoro
  • Premio miglior singolo Lorenzo Del Pero “verrà la pioggia” per la capacità di unire un linguaggio rock raffinato, poetico ed evocative con uno sguardo lucido e tagliente sul mondo
  • Miglior artista emergente olden cantautore estremamente elegante, amante del pianoforte, dei chiaroscuri e delle atmosfere crepuscalari
  • Premio speciale comunicazione musicale Mario Luzzatto Fegiz inventore del “lavoro di critica musicale” mainstream 
  • Promoter locali rock Davide Mozzanica dal rock planet al rock’r’roll, tanta buona musica
  • Premio Stefano Ronzani Cnst – “cielinerisopratorino” per la ricerca, impegno e cultura musicale

Per maggiori informazioni sulle Nomination 2020 (cinque nominati per ogni categoria) e per leggere le biografie motivazionali di selezione al sito.