"Voci e luci in Lessinia", a Sega di Ala con Giorgio Conte

VERONA – Canto, chitarra e racconti sotto le fronde del secolare faggio che troneggia nel Bosco de La Regina, a pochi passi da Sega di Ala. Domenica 1 luglio, alle 15, si apre all’insegna dell’ironia e della poliedricità di Giorgio Conte la sesta edizione della rassegna Voci e Luci in Lessinia.

Il cantautore e compositore astigiano, insieme con il fisarmonicista-rumorista Walter Porro, sale sui Monti Lessini per presentare un concerto ispirato dal suo ultimo lavoro discografico, il nono a partire da <italic>Zona Cesarini </italic>del 1983: <italic>C.Q.F.P. Come Quando Fuori Piove</italic>.

Il titolo richiama l’album pubblicato nel 2011 dalla casa discografica Ala Bianca (con la produzione di Toni Verona e la distribuzione della Warner) e, al tempo stesso, il tour che sta portando lo “chansonnier dell’esistenza” a esibirsi sia in l’Italia che all’estero. Le quattro lettere che compongono l’acronimo C.Q.F.P. stanno a indicare anche le carte da gioco, in ordine d’importanza: cuori, quadri, fiori e picche. Nell’universo poetico di Giorgio Conte, i cuori hanno la precedenza. E questa è un’ulteriore testimonianza che le parole sono, per il coinvolgente affabulatore, non soltanto i “ferri” del mestiere di chansonnier di fama internazionale, ma anche (se non soprattutto) gli “strumenti” di quella ispirata giocosità e sagace leggerezza che punta dritta al cuore del pubblico, al quale propone storie di vita quotidiana con cui può facilmente confrontarsi e identificarsi.

A Voci e Luci in Lessinia, Giorgio Conte propone tredici brani contenuti nell’album: dodici inediti e un “omaggio” al fratello Paolo, autore di Monticone, a cui si aggiungono alcuni dei successi della sua lunga carriera di autore (tra i quali Deborah, Una giornata al mare, Non sono Maddalena, La giostra di Bastian) e di interprete unico per ironia, eleganza e capacità di sorprendere, emozionare e, insieme, divertire chi ascolta le sue canzoni.

Artista eclettico dalla voce inconfondibile e ricca di colori caldi, Conte è inoltre conduttore radiofonico e scrittore che nel 2011 ha pubblicato, per Cairo Editore, il libro <italic>Un trattore arancio</italic>.

In caso di maltempo, il concerto (a ingresso gratuito) si terrà alle 16 al Teatro Vittoria di Bosco Chiesanuova.

La faggeta de La Regina è raggiungibile a piedi da Passo Fittanze, scendendo la cosidetta Strada dei Ladri, o da Sega di Ala, percorrendo la carrareccia che sale verso Malga Maia. La strada che conduce al luogo del concerto sarà interdetta ai mezzi a motore fin dal mattino di domenica, ma alle persone disabili sarà consentito salire in automobile fino ai margini del bosco.

La rassegna Voci e Luci in Lessinia è realizzata da Comunità Montana della Lessinia e Parco Naturale Regionale della Lessinia con il contributo dell’Assessorato all’Identità Veneta e Manifestazioni della Provincia di Verona, della Regione Veneto Direzione Pianificazione Territoriale e Parchi – Direzione Beni Culturali e con il sostegno del Comune di Ala e della Cassa Rurale Bassa Vallagarina.

Per informazioni: Ufficio Iat Lessinia di Bosco Chiesanuova (Verona), telefono 045.7050088, email info@vocielucinlessinia.it, sito <link=’http://www.vocieluciinlessinia.it/it/’ class=’_blank’>www.vocieluciinlessinia.it </link>

La redazione