Un’estate al Fioroni: tante emozioni e novità a Legnago

Finalmente ripartono gli eventi al Museo Fioroni di Legnago, sempre impegnato su più fronti con lo scopo di far amare il proprio territorio.

Presentazione delle attività estive al Museo Fioroni di Legnago
Presentazione delle attività estive al Museo Fioroni di Legnago

Ripartono gli eventi al Museo Fioroni di Legnago, con un’estate ricca di proposte variegate. Il cartellone estivo è stato presentato ieri pomeriggio alla stampa in presenza del sindaco Graziano Lorenzetti, del presidente della Fondazione Fioroni Luigi Tin, del direttore della Fondazione Federico Melotto, della vice presidente della Fondazione Paola Bellinazzo e dell’assessore al Sociale, Istruzione e Famiglia Orietta Bertolaso.

L’apertura, domenica 13 giugno, è affidata agli studenti del Liceo Cotta, coordinati dal professor Stefano Vicentini con “L’inferno di Dante in Bianco e Nero”: 6 studenti e 2 ex-studenti del Cotta amanti della poesia, vincitori di 60 premi nazionali, proporranno letture di passi danteschi dell’Inferno e poesie a tema.

Prossimi appuntamenti

Quello del Liceo Cotta è il primo di una terna di eventi sul Sommo Poeta. Il 9 luglio al Centro Ambientale Archeologico l’Accademico Giulio Ferroni presenterà il suo libro “L’Italia Di Dante”, un viaggio nel Paese della Commedia, mentre il 3 agosto, nel giardino del Palazzo Fioroni, la prestigiosa compagnia “La Rossignol” con canti e danze sopra alcuni versi della Commedia. Il secondo appuntamento, il 22 giugno, è con L’Associazione degli Amici di Don Walter Soave, per ricordare la musica, le storie e gli artisti che hanno segnato un’epoca. 

Il 10 agosto si terrà “Note Stellate” con la musica del Quintetto Venturato con “Opera, Operetta, canzoni, colonne sonore” e con “Ad una ad una si svelano le stelle“, osservazione astronomica con Nicola Bonomo e l’Associazione Astrofili.   Non mancherà il Cinema sotto le stelle, ogni mercoledì di Luglio presso il Centro Ambientale Archeologico. Al riguardo lo stesso Nicola Pavanello, responsabile della programmazione del Cinema Salus- afferma che il ritorno del cinema è un’operazione importante. Il programma è imperniato sulla commedia per unire cultura e leggerezza, due film argentini e due francesi di autori importanti che stimolano riflessioni sul tempo e sulla vita.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Le dichiarazioni dei presenti

 «La collaborazione tra Scuola e la Fondazione Fioroni è un’occasione importante che vorremmo continuasse nel tempo – ha dichiarato in conferenza stampa il Presidente della Fondazione Fioroni Luigi Tin– è nostro auspicio avvicinare le scuole alle ricchezze presenti nei nostri musei, non conosciute. Ringrazio il Comune di Legnago per la vicinanza del mondo istituzionale alla Fondazione»

«È importante fra riflettere i ragazzi sulla realtà che li circonda, sui nomi delle loro scuole, delle vie, dei personaggi che li hanno preceduti. – ha aggiunto Orietta Bertolaso, Assessore al Sociale e all’Istruzione– Per quanto riguarda Maria Fioroni, è una grandissima personalità che ha lasciato a Legnago grandi tesori».

«L’idea di fondo è quella di lavorare col territorio, collaborando con artisti locali importanti. -sottolinea il Direttore della Fondazione Fioroni Federico MelottoIl calendario si snoda tra incontri con scrittori, musica, teatro e lezioni sull’arte del rettore dell’UTLEP Luigi Manfrin e lezioni sulla musica del Vicerettore Utlep Paolo Cecco». 

 «Mi piace lavorare con la Fondazione Fioroni. -dichiara il Sindaco Graziano Lorenzetti- È un’istituzione culturale di eccellenza, che coinvolge tanti progetti nuovi, come il Nuovo Museo Archeologico Romano e il Museo Diffuso del Risorgimento, che vedrà la luce il 22 giugno con la firma della Convenzione a Mantova». 

LEGGI ANCHE: Verona rinasce dalla cultura, dal vino e dai motori

Il Festival della Fiaba per i più piccoli

Non poteva mancare anche un evento per i bambini, “Meravigliando”, con il Mago Dylan che intratterrà il pubblico dei piccoli con giocolerie, magie e ombre cinesi. I due spettacoli “Sogni d’oro” di Leonardo Maria Frattini e Vittorio Pozzato e “Meravigliando” proposti in collaborazione col Festival della Fiaba.  

«Il Festival della Fiaba si è interrotto lo scorso anno a causa della pandemia. – spiega Paola Bellinazzo, Direttrice Artistica del Festival della Fiaba- Con il Sindaco si è deciso di spalmare le varie proposte nel tempo, in modo da realizzare nell’arco di luglio-ottobre alcuni eventi fattibili».

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM