Torna a battere il cuore dell’Arena di Verona

L'Arena di Verona ieri sera si è ripresa la scena, con il primo appuntamento dell’edizione speciale del festival estivo per il 2020, "Il cuore italiano della musica". Prima di undici serate, quella di ieri era dedicata agli operatori sanitari.

L’Arena di Verona ieri sera si è ripresa la scena, con il primo appuntamento dell’edizione speciale del festival estivo per il 2020, “Il cuore italiano della musica“. Prima di undici serate, quella di ieri era dedicata agli operatori sanitari, in prima linea per l’emergenza Covid-19.

Presente anche Maria Elisabetta Alberti Casellati, presidente del Senato, con la serata che è stata aperta dall’esecuzione dell’inno nazionale. Madrina dell’evento è stata Katia Ricciarelli. «Questa è la serata di tutti gli italiani – ha detto – quelli del mondo della musica e quelli delle professioni sanitarie».

Le foto

Il programma e la scena

Sono state poi le note del prologo di “Pagliacci” di Leoncavallo, “Si può ? Si può?”, a ridare voce all’Arena di Verona, in un recital con 24 artisti italiani.

“Il cuore italiano della musica” ha poi proposto una carrellata dei più bei brani di Verdi, Puccini, Rossini, Leoncavallo, Donizzetti. Nuovo ed emozionante il colpo d’occhio sull’anfiteatro areniano: un palcoscenico agorà al centro della platea, 600 metri quadrati per Orchestra e Coro, nel rispetto del distanziamento di sicurezza, e intorno sui gradoni non più di 3mila spettatori, una seduta occupata e una libera, per rispondere alle norme anti-Covid.

Dal Canto degli italiani alle arie più belle del repertorio areniano. E il palco centrale che dà una suggestione…

Posted by Sboarina Sindaco on Saturday, July 25, 2020

Si ringrazia la Fondazione Arena di Verona per la gentile concessione delle immagini utilizzate nel servizio video.

Leggi anche: L’Arena riparte, ma i lavoratori dello spettacolo protestano