"The Blues Brothers" al Ristori nella versione restaurata

VERONA – Mercoledì 20 giugno 2012 alle 21.00 al Teatro Ristori di Verona , gestito dalla Fondazione Cariverona, si potrà vedere sul grande schermo il film The Blues Brothers di John Landis per la prima volta in versione restaurata.

In occasione dei festeggiamenti per i 100 anni della Universal Pictures, viene riportata al cinema la versione restaurata e rimasterizzata in HD di questo film cult.

The Blues Brothers è un film musicale del 1980, diretto da John Landis ed interpretato da John Belushi e Dan Aykroyd. Il film è entrato nella storia del cinema grazie al suo cast di musicisti e cantanti – nei 133 minuti si alternano infatti: James Brown (il reverendo Cleophus), Ray Charles (il proprietario del negozio di strumenti), Aretha Franklin, Matt Murphy, Steve Cropper, Tom Malone, Lou Marini, John Lee Hooker, la bellissima Twiggy Lawson, l’irruenta Carrie Fisher -, a una trama che lo rende quasi uno show musicale a tutti gli effetti, e grazie anche a protagonisti come Belushi ed Aykroyd.

Un inno alla musica blues, la più bella colonna sonora di tutta la storia del cinema, un mix senza tempo di blues e soul che celebra il potere liberatorio della musica. Tutto questo e molto altro fanno di The Blues Brothers un film immortale che ben si presta a celebrare col suo ritorno al cinema un secolo di film di qualità realizzati da Universal Pictures.

John Belushi e Dan Aykroyd si erano conosciuti qualche anno prima fondando nel 1978 la Blues Brothers Band come parte di uno sketch musicale per il Saturday Night Live, il programma di varietà in onda sulla NBC. I due interpretano i fratelli Jake "Joliet" Blues (John Belushi) ed Elwood Blues (Dan Aykroyd) , diventati in breve tempo famosi in tutto il mondo, inconfondibili nelle loro tenute nere e negli occhiali da sole Ray-Ban Wayfarer, che nel disperato tentativo di salvare dalla chiusura l’orfanotrofio dove entrambi erano cresciuti, decidono di organizzare una reunion della loro band blues e di fare concerti in giro per i locali, cercando di racimolare così i quattrini necessari per salvare l’orfanotrofio.

The Blues Brothers costò circa 30 milioni di dollari e uscì nelle sale nel 1980. In poco tempo si formò un culto, intorno alla pellicola, che ancora oggi perdura.

La redazione