Teatro Nuovo, ripartono “Romeo e Giulietta” e “Silent Dante”

Torna per tre serate, il 10, l'11 e il 12 settembre alle ore 21.00, lo spettacolo itinerante Romeo e Giulietta. Torna con due rappresentazioni, l’11 e 12 settembre alle 18.00, anche l’altro spettacolo itinerante del Teatro Stabile di Verona, Silent Dante, affascinante viaggio nei luoghi danteschi della città con un epilogo da pelle d’oca nel chiostro della Biblioteca Capitolare.

Torna a grande richiesta il 10, 11 e 12 settembre alle 21.00, con partenza dal Teatro Nuovo dove hanno luogo sia il prologo che l’epilogo della storia, lo spettacolo itinerante Romeo e Giulietta di William Shakespeare, nella riduzione e con la regia di Paolo Valerio e con i costumi di Chiara Defant.

In luoghi affascinanti della città scaligera, Romeo, Giulietta e Mercuzio accompagneranno ancora una volta gli spettatori (ovviamente tutti con la mascherina e distanziati tra loro) in un meraviglioso viaggio nella storia d’amore più famosa di tutti i tempi.

«Romeo e Giulietta – sottolinea Paolo Valerio che trentuno anni fa “s’inventò” questo fortunato spettacolo – è un testo immortale, e in questo allestimento continua a emozionare e far innamorare dell’Amore, di Shakespeare e del Teatro. Quest’anno poi, la maschera (che contraddistingue nel testo shakespeariano l’innamoramento di Romeo e Giulietta) trascende la necessità di nascondere il volto per la storica inimicizia tra Montecchi e Capuleti e acquista valenze nuove legate purtroppo alle problematiche del coronavirus». In caso di maltempo lo spettacolo (in italiano con narrazione parallela in inglese) si svolgerà negli spazi del Teatro Nuovo.

Dopo il debutto un anno fa e diverse repliche comprese due rappresentazioni lo scorso agosto, torna in scena l’11 e il 12 settembre alle 18.00, sempre a grande richiesta, anche lo spettacolo itinerante Silent Dante in vista della ricorrenza, nel 2021, dei settecento anni della morte del Sommo Poeta. Partendo dal Teatro Nuovo i partecipanti ripercorreranno i luoghi danteschi della città al seguito di Beatrice “cinta d’uliva, sotto verde manto vestita di color di fiamma viva”.

Grazie alla tecnologia silent system gli spettatori vivranno un vero e proprio percorso sensoriale di un’ora e quindici minuti con la voce narrante di Alberto Pavoni alternata a suoni, musiche, suggestioni ed effetti sonori legati ai due periodi che Dante trascorse a Verona: dal 1303 al 1304 e dal 1313 al 1318. Silent Dante, coprodotto dal Teatro Stabile di Verona e dal Teatro della Toscana – Teatro Nazionale in collaborazione col Centro Scaligero degli Studi Danteschi e con “I musei di Verona” e col sostegno di Fondazione Cariverona, si avvale della regia di Paolo Valerio e di Silvia Mercuriali.

I possessori di biglietti relativi alle rappresentazioni primaverili di Silent Dante annullate per il Covid-19 possono prenotare la loro presenza inviando una e-mail a segreteria@teatronuovoverona.it.

I biglietti per entrambi gli spettacoli (i cui posti sono limitati) sono acquistabili alla biglietteria del Nuovo (tel. 0458006100), a Veronality, Box Office Verona, sportelli Unicredit e on line su Geticket e Veronality.