Romeo e Giulietta, stasera la prima mondiale

Una prima “sulle punte” stasera in città. Nel balletto di Prokofiev si esibiscono Sergei Polunin e Alina Cojocaru. Sempre stasera in piazza Bra prenderà il via una manifestazione contro il ballerino ucraino, accusato di posizioni omofobe e sessiste.

Stasera una prima mondiale sulle punte per l’Arena di Verona. Al via alle 21.00 il balletto “Romeo e Giulietta”, ultimo appuntamento della programmazione 2019 del Festival della Bellezza. 

Una versione originale e contemporanea della celebre tragedia shakespeariana musicata da Prokofiev. Protagonisti saranno la star assoluta del balletto internazionale, Sergei Polunin, la nuova “anima rock” della danza, e con Alina Cojocaru, danzatrice rumena di fama mondiale, da anni ballerina principale dell’English National Ballet. 

Le coreografie sono di Johan Kobborg  (anche lui nel cast nei panni di Tebaldo) che guiderà un cast di 20 ballerini. Le scene, invece, sono a cura di David Umemoto,  scultore e visual artist. Pur nella fedeltà alla tradizione del balletto classico, lo spettacolo si arricchisce di traiettorie e gestualità che aprono nuove prospettive nell’arte della danza.

Una messinscena vibrante di una delle più potenti e tragiche opere di William Shakespeare, nella città della coppia di innamorati più famosa della storia.

Contro Polunin, accusato di aver avuto alcune prese di posizioni omofobe e sessiste, si sono scagliati nell’ultimo periodo circoli e associazioni locali che lottano per l’affermazione dei diritti LGBT. Per l’occasione è stata lanciata una campagna di boicottaggio e una manifestazione che si terrà in piazza Bra stasera stessa dalle 18.00.