Questa sera Zugabe dal vivo all’Artfarm

Prima serata a Bonavigo con “ArtfarmPilastro”, la manifestazione dedicata all’arte nelle sue più svariate forme. La band veronese si esibirà in un concerto da non perdere.

Dalle 21 di questa sera, fino a domenica 30 giugno, torna con la sua diciottesima edizione “Artfarm“, la manifestazione che ospita artisti italiani e internazionali a Ca’ Ottolina, a Pilastro, presso Bonavigo. Gli spazi della residenza seicentesca, trasformatasi da ex azienda agricola a luogo d’arte, saranno impreziositi, per un weekend, dalle opere e dalle esibizioni dei più svariati talenti della scena contemporanea.

Ogni anno “Artfarm” propone un tema chiave che gli artisti sono invitati a rielaborare e personalizzare. Motivo del 2019 l’”Approssimazione”, un concetto che la band veronese Zugabe, live questa sera in occasione dell’apertura dell’evento, ha interpretato in maniera originale ed espressiva, scegliendo, per la propria performance, di adottare delle modalità esecutive in grado di evocare nel pubblico sensazioni e immagini dal carattere, appunto, allusivo, approssimativo.

La band, formata da Alberto Brignoli (chitarre, voce, live electronics), Alberto Gaio (chitarre, processori), Michele Pedrollo (Basso) e Antongiulio Ceruti(batteria, pads), è nata a Verona nella primavera 2012, e si contraddistingue per le sonorità post-rock, strumentali e ambient.

«”Artfarm” è una residenza – ha spiegato Alberto Brignoli –  che consente agli artisti di esporre le proprie opere ed esibirsi in un luogo che, per l’occasione, si trasforma in un laboratorio creativo. Il tema scelto per la diciottesima edizione è l'”Approssimazione“, per cui abbiamo deciso di studiare un’immagine e modalità esecutive che, durante il nostro concerto, esprimano al meglio questa idea».

La discografia della band annovera un primo EP, pubblicato nel 2013, intitolato “Melodies beside the railway“, un secondo lavoro, “Fragments“, del 2015, registrato da Michele Zamboni (Debris Hill / Farglow) e pubblicato l’anno successivo, e infine un videoclip, “Connected memories“, traccia di apertura dell’album.

«Ora stiamo lavorando a nuovi brani – ha continuato Brignoli -, alcuni dei quali saranno presenti anche nella scaletta del concerto di questo venerdì. Abbiamo in programma di uscire con un nuovo disco verso la fine dell’estate».

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.