Pio e Amedeo, ieri sera il duo comico in Arena non ha risparmiato nessuno

Lo spettacolo “La classe non è qua” ha portato in scena gli stereotipi della tv italiana, facendo riflettere il pubblico sui risvolti del successo a tutti i costi e del mondo social.

Il comico ha, di certo, come primo obiettivo, quello di intrattenere e far ridere il pubblico. Ma se riesce, al contempo, anche a far riflettere i suoi ascoltatori e, grazie al potere della risata, far emergere realtà scomode, tanto meglio. È grazie alla chiave del “politically incorrect” che ieri sera Pio D’Antini e Amedeo Grieco, Pio e Amedeo per il mondo dello spettacolo, hanno portato sul palco dell’Arena di Verona, gremita, gli stereotipi della tv italiana, facendo satira sui meccanismi che garantiscono facili applausi e innalzano lo share.

E così non hanno risparmiato le tecniche di Barbara D’Urso, che per aumentare gli ascolti propone ai suoi ospiti foto commoventi, perché si sa che le lacrime incuriosiscono e commuovono anche lo spettatore da casa; allo stesso modo, per fare ironia, Pio, nelle vesti della conduttrice di canale 5, ha fatto ripercorrere ad Amedeo momenti particolarmente emozionanti della sua vita, proiettando immagini dell’infanzia imbarazzanti o banali, su cui hanno costruito storie esilaranti.

Non è mancato uno sketch di “Emigratis”, che, incentrandosi sul tema delle “raccomandazioni” per fare successo, ha puntato i riflettori su due cugini, aspiranti musicisti, dei nostri due “scrocconi” dei vip: peccato che i cugini in cerca di consensi fossero nientemeno che Raf e Umberto Tozzi, che sulle note di “Gente di mare” hanno dato un assaggio al pubblico del concerto areniano in programma domani, alle 21.

Con loro sulla scena anche i Musicomio, band foggiana scoperta dai comici, che si sono esibiti con la loro hit di successo “Il giro del mondo”. Ma la comicità travolgente di Pio e Amedeo non ha risparmiato neanche le loro mamme, ironizzando sui metodi, secondo loro un po’ burberi, con cui hanno impartito l’educazione sin da quando erano bambini.

Coriandoli d’oro e d’argento e il volo di due colombe hanno coronato la fine dello show, di quasi 3 ore, fra applausi, risate e l’estasi del pubblico ancora nell’aria.