“Non c’è differenza”, al via la sesta edizione del Festival

Al Teatro Laboratorio, ex Arsenale, dal 24 novembre al 3 dicembre è di scena la sesta edizione del Festival “Non c'è differenza”, ideato e con la direzione artistica di Isabella Caserta, organizzato dal Teatro Scientifico – Teatro Laboratorio.

Il Festival pone il focus sull’altro da sé per una cultura del rispetto e dell’inclusione, nel tentativo di abbattere ogni tipo di barriera fisica e mentale. L’edizione di quest’anno è stata preceduta da un laboratorio di Teatro Sociale e di Comunità, che ha avuto come docenti nomi insigni del settore: Alessandro Garzella, Mimmo Sorrentino, Silvia Gribaudi, Antonio Viganò, Babilonia Teatri, Andrea Porcheddu.

Si parte domenica 24 novembre, alle 16, con la proiezione del film di animazione per bambini “Antbully. Una vita da formica“, prodotto da Tom Hanks. Lucas, un bambino preso di mira da alcuni ragazzi più grandi, sfoga la sua rabbia su un formicaio, ma si ritroverà magicamente trasportato nel mondo delle formiche, imparando così il valore del rispetto.

Alle 18 sarà invece presentato il libro ” Credevo di non farcela. 40 storie di persona che non si sono arrese” di Danilo Castellarin, in collaborazione con Galm, che sarà seguito da un momento conviviale.

Lo scorso anno il progetto del Festival ha vinto il premio della Fondazione Olivetti primo classificato nella sezione Cinema e Teatro con la seguente motivazione: “per l’avvicinamento al mondo della disabilità e la diffusione della cultura del reciproco rispetto attraverso la veicolazione dell’idea che la differenza può essere un arricchimento”.

Tutti i luoghi dove si svolgono gli appuntamenti sono accessibili alle persone con disabilità. Ingresso libero a tutti gli eventi. Gli spettacoli teatrali e le proiezioni cinematografiche hanno il biglietto simbolico di 1 solo euro per essere accessibili anche nel prezzo.

Il Festival è organizzato da Teatro Scientifico – Teatro Laboratorio, con il sostegno di Comune di Verona Servizi Sociali, Banco BPM e Amia. All’organizzazione hanno partecipato anche MusALab Franca Rame Dario Fo – Archivio di Stato di Verona, Casa delle Artiste – Casa delle Arti – Spazio Alda Merini, Associazione Abitare Borgo Trento, Telefono Rosa Verona, G.A.L.M, AGBD, Associazione Liberamente.

Questo il programma completo del Festival: