Il gioco dell’oca in musica al Teatro nei Cortili

Dal 9 al 18 agosto la compagnia Gino Franzi propone, nell'ambito della rassegna estiva Teatro nei Cortili, lo spettacolo "Volare oh oh, cantare oh oh oh oh! Il gioco dell'oca in musica" al Cortile S. Eufemia, dalle 21.

Volare oh oh, cantare oh oh oh oh! Il gioco dell’oca in musica” è lo spettacolo che la compagnia Gino Franzi propone per la rassegna estiva con le compagnie amatoriali scaligere “Teatro nei cortili” e che sarà in programma a partire da questo weekend, e per tutta la prossima settimana, al Cortile di Sant’Eufemia.

Dal 9 al 18 agosto lo spettacolo, con la regia di Jessica Grossule e il testo di Stefano Modena, alle 21, catapulterà gli spettatori direttamente negli anni Sessanta per un’improvvisata partita al gioco dell’oca assieme a un imprevedibile e originale gruppo di personaggi.

Riuniti attorno a un tavolo, attraverso il tiro dei dadi la sorte li condurrà lungo uno spettacolare percorso, che ripercorre i primi sessant’anni del Novecento, dove, come per magia, personaggi storici, signorine buonasera, cantanti, comici e ballerine rivivono sulla scena.

Sarà l’occasione per ricordare, discutere, ridere, raccontare la propria storia e… cantare “Volare oh oh, cantare oh oh oh oh!“.

Sarà possibile acquistare i biglietti direttamente presso il Cortile di S. Eufemia la sera degli spettacoli.

Nata a Verona nel 2003 su iniziativa di un gruppo di amici appassionati di teatro e musica, l’associazione onlus Compagnia Gino Franzi, con le sue proposte, si pone l’obiettivo di far divertire e coinvolgere anziani e disabili, facendoli sentire meno soli. Affreschi della società italiana del primo Novecento, canzoni che hanno segnato la storia della musica entrando nei cuori di tutti noi, attenzione e amore per il dettaglio nella preparazione dei costumi e delle immagini sono al centro dei loro spettacoli.