“Dracula”, Rubini e Lo Cascio al Nuovo

Lo spettacolo, in scena dal 28 gennaio al 2 febbraio al Teatro Nuovo, è tratto dal celebre romanzo di Bram Stoker ed è prodotto da Carla Cavalluzzi e Sergio Rubini.

Dal 28 gennaio al 2 febbraio per la rassegna “Il Grande Teatro” andrà in scena al Teatro Nuovo di Verona lo spettacolo “Dracula”. In primo piano sul palco Luigi Lo Cascio e Sergio Rubini, che cura anche la regia. Insieme a loro, sono protagonisti Lorenzo Lavia, Roberto Salemi, Geno Diana e Alice Bertini. Da venerdì 28 gennaio a sabato 1 febbraio “Dracula” avrà inizio alle 20.45, mentre domenica 2 febbraio alle 16. Giovedì 30 gennaio gli attori incontreranno il pubblico.


Trama. Dracula (prodotto da Nuovo Teatro) è prima di tutto un viaggio notturno verso l’ignoto. Un viaggio tra lupi che ululano, banchi di nebbia e croci ai bordi delle strade ma anche un viaggio interiore. A intraprenderlo è il giovane procuratore inglese Jonathan Harker che si reca in Transilvania da un nobile intenzionato ad acquistare un appartamento a Londra. Il giovane avvocato non immagina la sciagura che lo attende. Prima ancora di conoscere il conte, sprofonderà in un clima di mistero, di oscurità e di paura. Quando poi il giovane Harker entrerà nel castello dove vive il conte, comprenderà, come fosse sopraggiunto nell’Ade, di essere finito in una tomba. Gli orrori del castello diventeranno un’ossessione che contaminerà tutte le cose a lui più care, in primo luogo gli affetti. La prima a farne le spese sarà sua moglie Mina che dalla lettura del diario redatto durante il soggiorno al castello verrà a conoscere l’origine di quel malessere. Un malessere che, come una malattia incurabile, finirà per consumare anche lei.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.