Apperò il teatro continua con lo spettacolo “Frozen”

Domenica 17 novembre andrà in scena al Teatro Villa di San Giovanni Ilarione lo spettacolo "Frozen", ispirato al famoso film d'animazione, proposto dalla compagnia Rubens Teatro.

Proseguono gli appuntamenti teatrali della rassegna “Apperò il teatro”, organizzata da Giulia Magnabosco e Marco Pomari di Altri posti in piedi. Dopo lo spettacolo di ieri, domenica 10 novembre, “Storia dell’Anguana Puiffe” dell’associazione culturale Euphonia, che ha dato il via al calendario, si continua domenica 17 novembre, alle 16.30, con la proposta della compagnia Rubens Teatro, sul palco del Teatro Villa a San Giovanni Ilarione con “Frozen”, di Beatrice Cotifava e Ilaria Lovo.

Rubens Teatro, nata il 26 ottobre del 2018 dall’intuizione dell’attrice e cantante mantovana Beatrice Cotifava e di Ilaria Lovo, attrice e insegnante di Nogara, è una compagnia teatrale amatoriale che si impegna per proporre spettacoli, eventi e nuovi progetti che promuovano sul territorio l’interesse del pubblico per il teatro e l’arte.

Il primo spettacolo che la compagnia ha messo in scena è stato proprio “Frozen”, una commedia musicale ispirata al tanto amato film della Disney. La regia è di Beatrice Cotifava e Ilaria Lovo, rispettivamente nei ruoli di Elsa e Anna; il cast è composto dagli attori locali Giordano Ermondi, Alessandro Oliani, Davide Uggeri ed Riccardo Sasso. Lo spettacolo si presenta come una reinterpretazione del film, attraverso la visione delle due attrici che scelgono però di mantenere la musicalità di tutta la vicenda. Oltre alla data del 17 novembre al teatro di San Giovanni Ilarione, lo spettacolo andrà in scena in provincia di Mantova il 24 novembre a Castellucchio, l’8 dicembre a Guidizzolo e il 14 dicembre a Bozzolo, mentre il 22 dicembre sarà a Villazzano, in provincia di Trento; infine, il 5 e 6 gennaio, sarà la volta di Mantova.

«Con questo spettacolo abbiamo voluto rivisitare la storia tanto amata dai piccoli ma anche da noi adulti – ha spiegato Beatrice Cotifava, regista e interprete di Elsa –  Una storia che parla di tematiche importanti come l’accettazione della diversità. Nello spettacolo utilizziamo sia strumenti del teatro tradizionale, sia proiezioni ed effetti speciali che danno una veste moderna e nuova alla storia. Inoltre tutte le canzoni vengono cantate dal vivo».

«Ogni replica è un’esperienza sempre nuova, rimango sempre stupita e meravigliata dalle potenzialità di questa storia – ha aggiunto Ilaria Lovo, regista e interprete di Anna – che può essere apprezzata a più livelli sia da piccoli che da grandi. Ciò che amo di questo spettacolo e del mio personaggio è il messaggio di grande positività: nonostante i problemi e gli imprevisti che attraversano il percorso, Anna, con gentilezza, ma anche con grande determinazione, si rimbocca le maniche e affronta le sfide per il bene della sorella e dei suoi amici. Un bell’esempio per i bambini».