Anderloni protagonista anche ad Ala, al via festival di musica e teatro

Inizierà il 28 luglio ALAssù, il festival sugli alti pascoli di Sega di Ala. Anderloni, direttore artistico della rassegna, si esibirà il 18 agosto con "Il cammino della Commedia".

Alessandro Anderloni

Il Comune di Ala e le Falìe presentano ALAssù, il  festival della musica e del teatro
sugli alti pascoli di Sega di Ala. 
Tre gli appuntamenti in programma, a partire da domenica 28 luglio. In programma infatti il concerto del Filippo Gambetta Trio che si esibirà alle 15.00 nel Bosco de La Regina a Sega di Ala.

Un connubio sonoro da ascoltare e danzare, quello del trio, dove i musicisti accostano i rispettivi percorsi musicali. Filippo Gambetta porta il suo organetto diatonico con cui ha percorso i festival folk del mondo. Sergio Caputo, studioso e interprete delle musiche tradizionali del Mediterraneo, sarà al violino. Alla chitarra Carmelo Russo, musicista di formazione classica che si dedica da anni alla rumba e al flamenco.

Sabato 10 agosto, alle 17.00, sarà il turno de Los Pachamama, i “Terra Madre” dal Messico che si esibiranno a Malga Boldera (Sega di Ala). Un progetto, Los Pachamama, che  coniuga la musica popolare messicana e le musiche più rappresentative e tradizionali dell’America Latina. Le radici musicali dei componenti del gruppo traggono così nutrimento dalla fonte inesauribile della musica della loro terra d’origine, il Messico, contaminandola poi con nuovi orizzonti musicali. Tra tutti, il jazz e la musica afro-caraibica.

Chiude la rassegna, domenica 18 agosto, “Il cammino della Commedia”. Alessandro Anderloni, a settecento anni dalla morte di Dante Alighieri, propone infatti la Divina Commedia in forma di cammino. Partendo da Sega di Ala e salendo alle malghe dell’alta Lessinia, tre tappe con altrettanti canti tratti dall’Inferno, dal Purgatorio e dal Paradiso recitati a memoria.

Un’esperienza poetica e naturalistica, a confrontare il paesaggio della Lessinia con i luoghi e le sensazioni ricreate nel poema dantesco. Ad accompagnare la narrazione i flauti di Emanuele Zanfretta, la voce, l’arpa e le percussioni di Matteo Zenatti con musiche del tempo di Dante.

Partenza fissata da Sega di Ala (di fronte all’albergo Monti Lessinia) alle ore 8.00 con salita a piedi a Malga Lavacion (un’ora e mezza). Poi, alle ore 10.00, spettacolo itinerante intorno alla malga della durata di 1 ora.

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.