Al via la seconda stagione di Teatro Popolare

Prende il via presso il Laboratorio Autogestito Paratod@s, la seconda edizione della rassegna teatrale veronese. Si apre il 19 gennaio con “Luce Bianca”.

Il Teatro Popolare di Verona promuove la seconda stagione di rassegna teatrale sensibile a tematiche sociali. Ancora una volta il teatro, che porta in sé la dicitura di Teatro Popolare, vuole proporre alla comunità un’offerta di teatro professionale di qualità a donazione liberale.

Prende così il via presso il Laboratorio Autogestito Paratod@s, in corso Venezia 51 a Verona, una stagione artistica totalmente autofinanziata che, intrecciando poesia, concerti e teatro cercherà di raccontare tematiche attuali non facilmente affrontate negli spazi teatrali. Il primo appuntamento è il 19 gennaio alle 20.45 con “Luce Bianca”, Liberamente ispirato al romanzo “Cecità” di J. Saramago, con Silvana Mariniello, Voce Ivo Cotani, costumi Valentina Conti e Cunegonda costumi. La regia è di Vania Castelfranchi.

Al centro di questa proposta è la restituzione del teatro alla collettività in un’ottica di ricerca, accessibilità e linguaggio comune.

Fondamentale, per la realizzazione di questa stagione, la disponibilità del Laboratorio Autogestito Paratod@s che, con le realtà ospitate dentro al proprio spazio, funge da contenitore ottimale per un format eterogeneo e innovativo. Prima e dopo ogni spettacolo si potrà, infatti, usufruire del bar e degustare pizze a lievitazione naturale preparate dai pizzaioli dell’associazione Equilibrio Precario.

La rassegna vuole confermare inoltre la sua costante sensibilità verso il quartiere di Borgo Venezia, in un confronto generazionale tra spettacoli dedicati a un pubblico adulto e spettacoli per i più giovani.