Spettacolo all'Arsenale con il Festival del Teatro

VERONA – Ritorna il teatro a riempire i suggestivi cortili dell’arsenale di Verona, regalando uno spazio rinnovato nel cuore della città, dove trascorrere piacevoli serate nel segno della cultura, del divertimento e dello stare insieme. Una proposta teatrale diversa per ogni sera dal 15 al 30 giugno, alternando serate di comicità con un teatro di riflessione, presentandosi dunque anche quest’anno come una manifestazione di grande valenza e di importanza centrale nel panorama dell’estate teatrale veronese. «Un cartellone teatrale di primo piano quello del Festival – afferma il direttore artistico Andrea Castelletti – che negli anni si è sempre contraddistinto per originalità, intenti ed artisti coinvolti». Il Festival come sempre darà particolare attenzione alle nuove drammaturgie e a quelle compagnie ed artisti veronesi che non trovano spazio nei consueti cortili cittadini. Inoltre la novità di quest’anno è la rassegna musicale “Sunday Monday Music”, quattro concerti di elevata raffinatezza e qualità, le domeniche e i lunedì.

Il cartellone dell’Arsenale, insieme a quello dell’Estate Teatro Parona si inserisce in una azione comune che coinvolge i due poli della 2^ Circoscrizione, sotto l’unico marchio di “TeatroDue, il teatro in 2^ Circoscrizione”. «Ringrazio il CdR Spettacoli del Comune di Verona – prosegue Castelletti – per aver offerto anche quest’anno la possibilità di uno spazio teatrale per la 2^ e l’Assessore provinciale alla Cultura Marco Ambrosini per l’importante sostegno e attenzione che anche quest’anno ci ha riservato».

Il cartellone si apre con Ippogrifo Produzioni con un testo di Alberto Rizzi a metà strada tra la commedia ed il thriller dal titolo “L’elefante bianco”. Sabato 16 riempiranno il palco i ragazzi dell’A.Li.Ve., guidati da Paolo Facincani nel musical “Sir Arthur” che celebra la gioia della lettura. Martedì 19 va in scena la commedia dell’arte con “El ritorno de Simeon”, uno spettacolo scritto da Matteo Spiazzi sulla figura tipica del carnevale di Verona, quella del Simeon del’Isolo. Mercoledì 20 è la volta del Teatro Impiria e del suo “Il ragazzino e la bicicletta”, una favola contemporanea sul tema della bicicletta. Giovedì 21 Solimano Pontarollo porta da Roma il suo spettacolo “Come la cenere ed il fuoco”, che racconta le vicende di Romeo e Giulietta viste dagli altri personaggi, Mercuzio e Rosalina. Venerdì 22 si rievoca quel fatidico maggio del ’73 con “Verona Milan Cinque a Tre” un testo di Diego Alverà portato in scena da Andrea de Manincor accompagnato al pianoforte da Chicco Agostini. Sabato 23 torna il Teatro Impiria con il suo ultimo ed atteso spettacolo “America”, la storia del secolo scorso raccontata da tre generazioni di padri e figli, un racconto sul filo della musica interpretata dal vivo dall’Acoustic Duo. Martedì 26 Massimo Totola e Guido Ruzzenenti debuttano con “Io rifiuto”, una commedia di Gaetano Miglioranzi che farà ridere e riflettere sul tema dei rifiuti. Il giorno successivo ancora Teatro Impiria con “Ultima chiamata”, un thriller teatrale che si distingue per originalità e tematiche toccate. Giovedì 28 ancora grande musical con gli Stand Together Group e la loro ultima produzione “School of musical”, mentre venerdì si tinge nuovamente di giallo con “Vacanza premio con il morto”, uno spettacolo interattivo tra pubblico e attori proposto da “Schegge di Fantasia”. Chiude la rassegna l’intramontabile comicità degli Jashgawronsky Brothers che debuttano con il loro nuovo spettacolo teatral-musicale dal titolo “Trash”.

Tutti gli spettacoli di giugno avranno inizio alle 21.30.

In allegato, il volantino delle serate.

La redazione