Sold out per Vasco Brondi sabato al Teatro Romano

Domani sera in scena, al Teatro Romano, Vasco Brondi, la star della scena indipendente italiana, che porterà sul palcoscenico il suo “Talismano per tempi incerti”. Prossimi appuntamenti Enrico Pieranunzi, domenica 6 settembre, nell'ambito di “Verona jazz”, e Vinicio Capossela, lunedì 7 settembre con “Rumors”.

Dopo “Alice canta Battiato”, anche Vasco Brondi da giorni è tutto esaurito. In scena, stasera, sabato 5 settembre, al Teatro Romano, la star della scena indipendente italiana porterà sul palcoscenico il suo “Talismano per tempi incerti”. Un titolo, quello del suo concerto, che calza a pennello con il momento attuale.

Prosegue, così, “Rumors. Illazioni vocali”, una delle tre sezioni musicali del cartellone della settantaduesima edizione dell’Estate Teatrale Veronese, festival realizzato dal Comune di Verona con la direzione artistica di Carlo Mangolini. 

Fino al 20 settembre, si esibiranno, infatti, musicisti e cantautori del panorama jazz, pop, folk, indie italiano. I prossimi saranno Enrico Pieranunzi, domenica 6 settembre, nell’ambito di “Verona jazz”, e Vinicio Capossela, che salirà sul palcoscenico lunedì 7 settembre per “Rumors”, rassegna ideata e curata da Elisabetta Fadini. Tornano, quindi, i concerti dal vivo, pur nel rispetto del distanziamento sociale e con ingressi contingentati, in un Teatro Romano a soli 310 posti.

Archiviata l’esperienza con “Le luci della centrale elettrica”, band di cui Vasco Brondi era unico membro fisso e frontman di se stesso, l’artista si riappropria di nome e cognome e prosegue il suo percorso cantautorale che lo ha reso un’autentica star della scena indipendente italiana. Brondi canta la provincia, la sua noia, la sua piattezza, la rabbia del viverla e, al contempo, la straordinaria bellezza dei suoi segreti, della semplicità, della perfetta linearità di certi frangenti dell’esistenza in uno spettacolo appositamente realizzato per il Teatro Romano.

Il concerto è realizzato in collaborazione con IMARTS | International Music and Arts.

«La musica è protagonista al Teatro Romano – precisa l’assessore alla Cultura del Comune di Verona Francesca Briani – nonostante le complessità di un anno così difficile non abbiamo voluto rinunciare a concerti di grande qualità che il pubblico sta dimostrando di apprezzare».

«Un programma Covid Free, realizzato assieme ai qualificati collaboratori che da anni curano la parte musicale del festival, ha dato il via al cartellone di settembre che proseguirà con la danza e con gli appuntamenti nazionali del Festival Shakespeariano» completa il direttore artistico Mangolini.

Per informazioni e approfondimenti al link.