Sanremo, Amadeus: «Ingiusti i fischi a Geolier»

Geolier si è distinto come il protagonista indiscusso della 74esima edizione del Festival di Sanremo, attirando attenzioni e non poche controversie.

Geolier si è distinto come il protagonista indiscusso della 74esima edizione del Festival di Sanremo, attirando attenzioni e non poche controversie. La sua città d’origine, Napoli, lo sostiene con fervore e ieri, nella serata cover, ha infatti trionfato, generando fischi e cori da parte del pubblico dell’Ariston. L’artista di Secondigliano, insieme a nomi noti come Gue, Luchè e Gigi D’Alessio, ha eseguito un medley che include i brani Brivido, O’ primmo amore e Chiagne, scegliendo di valorizzare il dialetto napoletano.

Durante la conferenza stampa di questa mattina, Amadeus si è detto dispiaciuto per i fischi, affermando che Geolier è soltanto «un ragazzo che fa bene il suo mestiere». Attualmente in competizione con la canzone I p’ me, tu p’ te, Geolier ha dedicato questo pezzo a Daniele Caprio, un giovane fan di 17 anni scomparso recentemente dopo una lunga lotta di oltre quattro anni contro il cancro.

LEGGI ANCHE: Sospeso l’account X di Luca Castellini, Berizzi: «Buona notizia»