Sanremo, al via domani la 71esima edizione

«Abbiamo tenuto Sanremo in vita anche per far rifiatare i lavoratori dello spettacolo» afferma Amadeus. La manifestazione musicale partirà domani sera fino a sabato 6 marzo.

Amadeus. Dalla pagina facebook di Sanremo

Parte domani Sanremo, giunto alla sua 71esima edizione, che da un Teatro Ariston vuoto, cercherà fino a sabato 6 marzo, di portare nelle case un po’ di musica in un’atmosfera di serenità. Alle ore 12 di oggi ha preso il via la conferenza stampa di presentazione.

«In questi giorni di prove, davvero ho pensato a tutta la discussione sulla necessità o meno di rinviare il festival: il servizio pubblico ha deciso con forza che non si potesse saltare questa edizione, perché dovere del servizio pubblico è non solo informare ma consegnare una quota di leggerezza, evasione» ha affermato il direttore di Rai1, Stefano Coletta. «In questa settimana ritualistica che scompagina le nostre vite verso la spensieratezza, quest’anno quanto possibile misurata, fare il festival con Amadeus e Fiorello ha proprio questo senso».

«Il codice di imprevedibilità tra i due mattatori sarà regalato al bisogno profondo e primario delle persone, nella consapevolezza, nella misura e nella sobrietà del momento, ci regaleranno un bellissimo spettacolo» ha ribadito Coletta. «Il gran lavoro fatto da Amadeus nella selezione delle canzoni, racconta il nostro oggi».

LEGGI ANCHE The Factory, Carola Capocchia: «Noi non ci fermiamo. La musica deve rinascere»

Gli fa eco il sindaco di Sanremo, Alberto Biancheri. «Fare un festival di questo tenore non è semplice. Non farlo sarebbe stata la scelta più facile, ma anche una sconfitta per tutti. Il festival non è solo della Rai, ma di tutti. Speriamo che questo sia un messaggio di ripartenza».

Sono stati poi annunciati i cantanti Nuove Proposte che concorreranno nella prima puntata: Avincola, Elena Faggi, Folcast e Gaudiano. Parteciperanno invece come Big: Aiello, Arisa, Annalisa, Colapesce e Dimartino, Coma-Cose, Fasma, Michielin e Fedez, Francesco Renga, Ghemon, Irama, Madame, Maneskin e Max Gazzè.

Ospiti della serata saranno Diodato, Loredana Bertè e la donna della serata, Matilda De Angelis. Special guest: l’infermiera Alessia Bonari e la Banda della Polizia di Stato.

Interviene poi anche Fiorello, anche quest’anno in conduzione con Amadeus. «Comunque andrà, sarà indimenticabile. Quindi sono onorato di esserci. Il problema non è non avere il pubblico, i problemi sono altri. Ce la metteremo tutta per regalarvi cinque serate spensierate».

Il Teatro Ariston sarà naturalmente vuoto. «Sarei stato felice di avere i giornalisti in sala, così come i medici…ma toglierli ai reparti non era il caso» afferma Amadeus. «Partiamo in modalità platea vuota, ma se nel corso della settimana riuscissimo ad avere qualcuno davanti a noi, fossero anche 50 per noi sarebbe soddisfazione».

Ogni sera una co-conduttrice diversa: Matilda de Angelis martedì, mercoledì Elodie, giovedì Vittoria Ceretti, venerdì Barbara Palombelli e Beatrice Venezi per le Nuove Proposte. Sabato, oltre ad Ornella Vanoni, anche Simona Ventura, Serena Rossi, Tecla Insolia (l’anno scorso nel cast di Sanremo Giovani e prossima Nada su Rai1) e Giovanna Botteri.

Un Sanremo che servirà anche come cassa di risonanza. «Abbiamo tenuto Sanremo in vita anche per far rifiatare i lavoratori dello spettacolo» conclude Amadeus. «Ci sono iniziative dei cantanti su raccolte fondi per sostenere chi è in difficoltà. Umberto Tozzi sarà con noi sabato sera, canterà i suoi successi con la sua band e aprirà una raccolta per loro. Molti sono i cantanti che devolveranno cachet ai propri tecnici. E questo può succedere solo se la macchina riparte».

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO ULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM