Domani va in scena Il segreto del pifferaio magico

Per l’Estate Teatrale Veronese, il 22 luglio a Forte Gisella alle ore 21 andrà in scena la co-produzione Fondazione Aida e Febo Teatro, allestita nell’ambito del progetto A casa nostra.

Il segreto del pifferaio magico

Perché parlare ai bambini di pandemia durante la pandemia? Per far vivere la speranza e il desiderio. L’umanità ha già affrontato situazioni simili nel corso della storia riuscendo a superarle e acquisendo maggiori consapevolezze. Il segreto del pifferaio magico è il nuovo spettacolo di teatro per ragazzi allestito da Fondazione Aida e Febo Teatro nell’ambito del progetto A Casa nostra. E’ tratto da una leggenda tedesca che si ispira ad una pandemia del XIII secolo che colpì proprio i bambini e sarà presentato per l’Estate Teatrale Veronese il 22 luglio a Forte Gisella (ore 21.00 via Mantovana 117). La regia è di Nicola Perin e Lucia Messina con Claudia Bellemo, Sara Favero e Silvia De Bastiani.

La storia

Ne Il segreto del pifferaio magico tre giovani attrici si trovano nella bizzarra situazione di rimanere bloccate, a causa di un problema con le fogne della città, in un teatro trasformato per l’occasione in un deposito per le riserve di cibo. Notando di non essere sole cercano qualcosa per poter passare il tempo assieme. Ma, intrappolate tra scaffali pieni di cibarie, cosa si può fare a parte mangiare? Decidono così di raccontare una storia. Ma ce ne vuole una che ci aiuti a capire cosa sta succedendo, che ci faccia passare la paura ma che anche ci faccia crescere.

Il segreto del pifferaio magico

Così le protagoniste ne approfittano per utilizzare gli oggetti del deposito per raccontare la storia de Il pifferaio magico. Le tre attrici, lasciandosi prendere dalla creatività, creeranno una versione tutta nuova della fiaba, molto più vicina alla realtà di questi tempi: una città invasa dai ratti che distruggono qualsiasi cosa costringendo le persone a rimanere chiuse in casa. La soluzione potrebbe essere quella di coordinarsi, trovare delle soluzioni comuni, ma gli abitanti divisi e disinteressati, preferiscono aspettare che qualcuno risolva il problema al loro posto. Così tocca ai bambini e ai ragazzi gestire la situazione, studiando come sconfiggere i ratti, scoprendo che forse dietro a tutto questo c’è proprio il pifferaio magico. Mettendosi assieme in prima linea e condividendo l’importanza del senso civico, faranno sì che i ratti fuggano dalla città.

L’evento è realizzato in collaborazione con il Comune di Verona Assessorati alla Cultura, Politiche Giovanili e Decentramento, Estate Teatrale Veronese, Circoscrizione 4 Comune di Verona, Agsm e Unicredit. Lo spettacolo è inserito nel progetto A casa nostra realizzato dalla Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza, capofila per i teatri comunali, in partnership con Arteven – Circuito Multidisciplinare Regionale e con il Teatro Stabile del Veneto. Nell’ambito dell’Accordo di programma Regione del Veneto. L.R. 22 febbraio 1999, n.7 – art. 51.

Le proposte proseguiranno il 28 luglio con Il principe felice. La biglietteria apre le sere di spettacolo alle 20.00. Forte Gisella (via Mantovana 117 Verona).

Biglietti

Da 3 a 12 anni: 4 euro, da 12 anni in poi: 6 euro, fino a 3 anni gratuito.
Tel. 045/8001471 – fondazione@fondazioneaida.it

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM