Sabato “Al Castello di Montorio con Dante”

Il 3 luglio alle ore 21 si terrà un' appuntamento dantesco al Castello di Montorio. L'evento sarà volto a valorizzare la struttura medievale e la bellezza delle produzioni letterarie del Sommo Poeta. Ne ha parlato ai nostri microfoni Emanuela Businaro.

dante a montorio

Sabato 3 luglio alle ore 21 è in programma l’iniziativa ce ne ha Emanuela Businaro, presidente dell’associazione “Eco Museo Preafita” che ci ha raccontato l’iniziativa proposta “Al Castello di Montorio con Dante…usciamo a rivedere le stelle” .

«Per tutti coloro che volessero partecipare all’incontro previsto per il 3 luglio sarà obbligatoria la prenotazione, i mondo tale che le norme di sicurezza sanitaria vengano rispettate a pieno. – ha spiegato la Businaro – Una volta arrivati al Castello di Montorio si controllerà la prenotazione e la temperatura. Successivamente, faremo dividere in 4 gruppi le persone iscritte per poi farle proseguire in 4 diverse postazioni. Lo spettacolo inizierà con i vari attori, tra i quali: Gaia Carmagnani, Andrea De Mannicor, Tiziano Gelmetti e Walter Peraro, che declameranno i versetti delle 3 cantiche (Inferno, Purgatorio e Paradiso) e i sonetti danteschi».

Il Castello di Montorio
Il Castello di Montorio

La seconda parte dell’evento al Castello

In un secondo momento, come ha spiegato Emanuela Businaro, si terrà nel Castello di Montorio un rinfresco offerto dall’azienda Redoro. Si tratta di un percorso, nel castello e nella letteratura dantesca, suggestivo e affascinante. A fare da cornice per l’evento sarà proprio la vegetazione all’interno della struttura.

«L’iniziativa che ha come location il Castello di Montorio è stata realizzata grazie all’ accordo fatto tra l’associazione Due Valli” e il Comune di Verona, che ha firmato un patto di sussidiarietà. L’intento è quello di ridare la struttura in veste culturale e turistica ai cittadini scaligeri. – ha commentato Emanuela Businaro – Questa proposta è stata pensata proprio al fine di ricordare i 700 anni dalla morte di Dante, il quale ha alloggiato per un periodo a Montorio. Infatti, stiamo organizzando quelli che saranno una serie di eventi rivolti a un pubblico vasto per far conoscere il territorio e il Castello in una veste diversa e non solo storica».

I progetti futuri

«Gli obiettivi futuri saranno quelli di far diventare il parco del Castello di Montorio un giardino officinale. In seguito, formuleremo vari progetti lavorativi volti a aiutare quelle persone meno fortunate e con fragilità. – ha concluso Emanuela Businaro – Noi lavoriamo per dare lavoro nel settore socio-turistico culturale».

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM