Roby Facchinetti, il Parco Sigurtà è cornice del videoclip di “Invisibili”

Il cantante ha scelto le scenografie autunnali del secondo parco più bello d’Europa per il nuovo singolo Invisibili, scritto a quattro mani con il compianto Stefano D’Orazio, in rotazione in radio dal primo dicembre.

Il Parco Giardino Sigurtà ha concluso da poche settimane la stagione 2020, ma i suoi panorami e le atmosfere d’autunno fanno da cornice al videoclip del brano Invisibili di Roby Facchinetti.

Il cantante ha realizzato parte del videoclip nella cornice d’autunno del Parco: tra una romantica panchina, i bossi secolari, le vedute del Grande Tappeto Erboso e circondati dal fall foliage il famoso artista nel brano, scritto a quattro mani con Stefano d’Orazio, recentemente scomparso, mette in luce la tematica sociale degli anziani, spesso dimenticati. È il racconto della vita di un marito e una moglie che vivono in solitudine, ma sono protetti dal loro amore che resiste al tempo e si basta: “il battito di un cuore non ha età”. I due diventano spettatori dei gesti di affetto e dolcezza che gli anziani ancora si scambiano, segno di un amore che, seppure vissuto nella semplicità, ha reso la loro vita come la realizzazione di un bellissimo sogno.

Invisibili è in rotazione radiofonica dal 1 dicembre ed è il secondo singolo dell’ultimo album di Roby Facchinetti, Inseguendo la mia musica, uscito lo scorso 25 settembre.

Il video, realizzato dal regista Gaetano Morbioli di Run Multimedia, che al Parco ha coordinato le riprese di altri famosi videoclip come ad esempio per la canzone Convivendo di Biagio Antonacci e Ultraleggero di Gianni Morandi, vede Roby Facchinetti negli insoliti panni di artista di strada, insieme al chitarrista Michele Quaini nel suggestivo scenario naturale del Parco Giardino Sigurtà.