Ritorna il Presepe Pasquale di San Bortolo

New call-to-action

SAN BORTOLO DELLE MONTAGNE– Per il quarto anno consecutivo la Chiesa di San Bortolo delle Montagne, dopo aver dismesso la rappresentazione natalizia, riproporrà alla comunità l’ormai celebre Presepe Pasquale.

Realizzato grazie alla passione e all’impegno del giovani delle sette parrocchie dell’Unità pastorale della Lessinia orientale, coordinati dalla sapiente presenza di Giuseppe Anselmi e dalla guida spirituale di Don Gianluca Bacco, parroco dell’Unità Pastorale, la rappresentazione della Passione di Gesù, intitolata quest’anno “Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente e Santo è il Suo nome”, lascerà tutti, come nelle passate edizioni, senza fiato.

Il presepe proporrà un percorso lungo il quale saranno rappresentati i momenti più significati della Passione di Cristo. La monumentale opera percorrerà la storia dalla crocefissione, raffigurata con la creazione di un crocifisso alto sei metri, realizzato con tasselli di legno di recupero, fino alla resurrezione, riprodotta dalla luce del sepolcro, raggiungibile attraverso un corridoio “oscuro”.

Cornice dell’opera tele dipinte da artisti di professione, semplici appassionati di pittura e alunni delle scuole del paese, che descriveranno gli ultimi attimi di vita del Nazareno, la morte e la sua resurrezione. Colori e immagini semplici ma pieni di significato saranno lo sfondo principale dell’opera, adatti a far riflettere curiosi e visitatori sul significato della passione e resurrezione.

Il presepe pasquale rimarrà allestito in chiesa da Pasqua fino alla fine settembre. Grazie alle precedenti edizioni del presepe, sia natalizio che pasquale, migliaia di persone hanno varcato la soglia della Chiesa di San Bortolo, elevandola a capitale del presepe.

Le attività del Gruppo ed altre informazioni possono essere reperite al sito internet www.presepedisanbortolo.com; che offre inoltre l’opportunità di contattare i responsabili.

Marco Nicolis