Raccontata la storia della Repubblica della Carnia

VERONA – Giovedì 17 aprile, alle ore 20.45, presso il Centro Civico Tommasoli, l’ambito Storico-Culturale della Rete Prospettiva Famiglia, in collaborazione con l’Istituto veronese per la Storia della Resistenza, propone, in occasione della Giornata della Liberazione, snodo cruciale per la storia italiana, un intenso momento di formazione dal titolo "LE RADICI DELLA LIBERTA’ E DELLA DEMOCRAZIA”, presentato dal Dott. Olinto Domenichini.

Domenichini, membro del Direttivo dell’Istituto veronese per la Storia della Resistenza, esporrà ai presenti il contenuto del documentario dedicato alla straordinaria, ma purtroppo ancora semi sconosciuta storia della Repubblica della Carnia e dell’Alto Friuli. La storia racconta che nel 1944, per una durata di alcuni mesi, una quarantina di Comuni friulani e veneti vennero liberati dall’occupazione nazi-fascista. Durante quei frenetici mesi vi si costituì una Repubblica partigiana comprendente tutte le forze politiche democratiche, nella quale si sperimentò un eccezionale spazio di libertà e partecipazione popolare che anticipò alcune delle conquiste dell’Italia repubblicana.

La serata sarà guidata dalla Dott.ssa Silvia Pasquetto, ricercatrice dell’Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea, referente dell’Ambito Storico-Culturale di Prospettiva Famiglia, che per l’occasione vestirà i panni della moderatrice.

La Redazione