Questa sera all'Arena il Gala Domingo – Operalia

Si svolgerà questa sera all’Arena di Verona, con inizio alle ore 22.00, la serata di Gala dedicata al M° Plácido Domingo e alle 20 edizioni di Operalia, the World Opera Competition (1993-2013), con la partecipazione di alcuni vincitori degli ultimi anni: Inva Mula, Pretty Yende, Irina Lungu, Ana María Martínez, Giuseppe Filianoti, Stefan Pop, Orlin Anastassov, Carmen Giannattasio, Vitalij Kowaljow.

Sul podio alla guida dell’Orchestra dell’Arena di Verona il M° Daniel Oren.

Il Gala Domingo-Operalia, dopo l’esecuzione da parte dell’Orchestra areniana della celebre Sinfonia del Nabucco, presenta arie e duetti celebri di Giuseppe Verdi, Umberto Giordano, Gaetano Donizetti, Vincenzo Bellini, Francesco Cilea, Georges Bizet, Charles Gounod e Giacomo Puccini.

Inaugura la serata il M° Plácido Domingo nei panni di Gérard per l’aria “Nemico della patria?!” dall’Andrea Chénier di Giordano. Segue Linda di Chamounix di Donizetti con il soprano sudafricano Pretty Yende, al suo debutto areniano, che presenta nei panni della protagonista “Ah! Tardai troppo… O luce di quest’anima”; prosegue Irina Lungu per “Dieu!… Amour, ranime mon courage” dal Roméo et Juliette di Gounod. Un duetto da I Puritani di Bellini vede Plácido Domingo come Riccardo insieme ad Orlin Anastassov in Giorgio per “Il rival salvar tu dêi… Suoni la tromba”.

Subito dopo debutta in Arena Giuseppe Filianoti in Federico per “È la solita storia del pastore” dall’Arlesiana di Cilea. Nella famosa aria della Traviata verdiana “È strano!… è strano… Follie! Follie!… Sempre libera degg’io” Irina Lungu interpreta Violetta Valéry, a cui fa seguito sempre dal medesimo titolo operistico lo struggente duetto “Madamigella Valéry” fra Giorgio Germont, interpretato da Plácido Domingo, e Violetta Valéry questa volta proposta da Ana María Martínez al suo esordio all’Arena di Verona.

La seconda parte del Gala si apre con il M° Domingo in Zurga e, per la prima volta in Arena, Stefan Pop come Nadir per “C’était le soir!… Au fond du temple saint” da Les Pêcheurs de perles di Bizet. Segue il Faust di Gounod con l’aria di Marguerite “Ô Dieu! que de bijoux!… Ah! Je ris” interpretata da Inva Mula. Di nuovo Stefan Pop come Rodolfo per “Che gelida manina” dalla Bohème pucciniana, a cui fa seguito il duetto “In un coupé?… O Mimì, tu più non torni” che vede nel ruolo di Marcello Plácido Domingo e di Rodolfo Giuseppe Filianoti. Carmen Giannattasio è poi Leonora de Il Trovatore di Verdi per “Tacea la notte placida… Di tale amor”.

Segue quindi l’aria del Duca dalla Lucrezia Borgia di Donizetti, “Vieni: la mia vendetta… Qualunque sia l’evento” proposta da Vitalij Kowaljow. Conclude il duetto “Udiste? Come albeggi” ancora dal Trovatore verdiano con il M° Domingo nel Conte di Luna e Carmen Giannattasio nell’amata Leonora.

A proposito di questa serata d’eccezione il M° Plácido Domingo afferma: «Per me è una grande gioia presentare in Arena, proprio nell’anno del Centenario del Festival lirico, questi giovani artisti, alcuni a Verona per la prima volta, in un Gala che sarà indimenticabile. Da oltre vent’anni il mio impegno è rivolto a Operalia, un contest per giovani cantanti che ha caratteristiche uniche al mondo. La presenza ogni anno di molti vincitori sul palcoscenico areniano è la felice prova del grande valore di questa competizione internazionale».

Operalia di Plácido Domingo, the World Opera Competition quest’anno si svolgerà proprio a Verona, in occasione delle celebrazioni del Festival del Centenario dell’Arena.
Domenica 25 agosto il Teatro Filarmonico alle ore 20.00 ospiterà la finale dell’edizione 2013 di Operalia, con la partecipazione dell’Orchestra areniana e sul podio il M° Domingo.

INFORMAZIONI
Fondazione Arena di Verona – Ufficio Stampa
tel. (+39) 045 805.1861-1905-1891-1939 – fax (+39) 045 803.1443 – email ufficio.stampa@arenadiverona.it

La Redazione