Quattro appuntamenti per riscoprire la Parola di Dio

Al via oggi gli eventi veronesi del Festival Biblico, promosso dalla Diocesi di Vicenza e Società San Paolo. Quattro appuntamenti esperienziali in programma tra il 22, il 25 e il 26 settembre a tema “LOGOS, Pensare, Parlare, Agire”. Stasera alle 20:30 l'incontro meditativo "Giubileo della Terra".

Il Festival Biblico – rassegna sulle Sacre Scritture promossa dalla Diocesi di Vicenza e Società San Paolo –  torna in riva all’Adige con un’edizione speciale (resa possibile dal contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Banco BPM e Fondazione Cattolica Assicurazioni) incentrata sulla riscoperta del Creato sia come nuovo punto da cui ripartire, sia come luogo nuovo di tutto il nostro pensare, parlare e agire.

Nonostante la pausa imposta dalla pandemia, la Diocesi scaligera, che aderisce al progetto insieme alle diocesi di Padova, Rovigo, Vittorio Veneto, ha messo in piedi quattro proposte, per lo più esperienziali, sintonizzate sul tema guida dell’edizione 2020, che doveva essere “LOGOS, Pensare, Parlare, Agire”. Un modo per dire: «Ci siamo ancora», e  offrire un assaggio di quanto ci attenderà nel 2021. Alla luce del particolare contesto storico, il Logos, la Parola di Dio, la Parola di Vita, sarà dunque riletto nella sua declinazione più attuale, ossia come logos perennemente incarnato nell’esperienza umana.

I quattro appuntamenti in calendario tra il 22, il 26 e il 27 settembre, infatti, innestano il tema evangelico essenzialmente dentro il Creato, nel quale – alla luce dei sempre più frequenti disastri ambientali, e del flagello che ci ha così duramente colpiti – urge ricollocare ogni nuovo pensiero, parola, azione.

«La conformazione naturale del nostro territorio, insieme disposizioni anti-Covid, ci ha permesso di interpretare il tema del Logos, privilegiando la dimensione del vivere all’aria aperta -, spiega don Martino Signoretto, Vicario episcopale per la Cultura e referente del Festival per Verona. Da qui i tre percorsi a piedi individuati tra città e provincia, «volti a riscoprire il Logos che si esprime nel Creato, attraverso il silenzio e nuovi stili di vita». 

Il programma

Martedì 22 settembre, ore 20.30, Parco 800 – Chievo:Giubileo della Terra. Cornice poetico-musicale a cura di GardArt. Tipologia evento: Meditazione.

Sabato 26 settembre, ore 16.30, Valeggio sul Mincio – Parco Giardino Sigurtà: “Il Logos che crea”. Con don Pablo Zambruno (archeologo, teologo), don Paolo Zuccari (parroco di San Pietro Apostolo). Un itinerario per rileggere la creazione nel Giardino dell’Eden, simbolicamente ambientato nel Parco Sigurtà. Durata percorso sarà di 60 minuti, è richiesto un contributo di cinque euro a persona. La prenotazione è obbligatoria telefonando alla Pro Loco di Valeggio (045 7951880). In collaborazione con: Comune di Valeggio, Parrocchia di Valeggio. Tipologia evento: Itinerario di meditazione.

Domenica 27 settembre, ore 15, Cavaion:La parola del silenzio. Con Luca Degani (musicista), Elena Chiamenti (biblista), Marta Gatti (eremita diocesana), Maurizio Deiberi (guida CTG ACA Monte Baldo). In collaborazione con: CTG ACA Monte Baldo. Tipologia evento: Itinerario di meditazione e contemplazione.

Domenica 27 settembre, ore 15.30, Verona – Adige: Via Creatio. Tipologia evento: Itinerario di riflessione e musica.