Novità Estate Teatrale Veronese: mini-abbonamenti scontati

Per agevolare il pubblico del Teatro Romano, sono stati studiati dei mini-abbonamenti tematici in vista dell’Estate Teatrale Veronese.

Teatro Romano. Estate teatrale veronese 2023
Teatro Romano. Estate teatrale veronese 2023

Tre pacchetti speciali studiati per offrire al pubblico mini abbonamenti scontati al 30% e fino al 50%. È questa l’interessante novità introdotta per l’edizione 2024 dell’Estate Teatrale Veronese al Teatro Romano.

Un’idea condivisa da Arteven, approvata oggi dalla Giunta del Comune di Verona su proposta dell’assessora alla Cultura Marta Ugolini, nata per incrementare ulteriormente la visibilità del Festival e soprattutto la partecipazione da parte del pubblico.

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE SU EVENTI, CULTURA E SPETTACOLI

«Vogliamo rendere il teatro più accessibile a tutti – spiega l’assessora alla Cultura Ugolini – per questo abbiamo pensato di arricchire la scontistica tradizionale, già prevista per giovani, anziani e specifiche categorie di utenti, offrendo dei carnet. Senza avere la rigidità di un vero e proprio abbonamento al festival, che mal si concilierebbe con il periodo estivo, i carnet consentono di frequentare ripetutamente gli spettacoli, creando un legame più forte tra l’Estate Teatrale Veronese e il suo pubblico».

LEGGI ANCHE: Ambulanza travolta da un’auto in Transpolesana, sei feriti

I pacchetti

Due pacchetti per tre spettacoli, con una scontistica del 30%, che prevedono: un Carnet Festival Shakespeariano, per assistere a Amleto, Molto rumore per nulla e Sogno di una notte di mezza estate; un Carnet Settembre Classico, per assistere a Sior Todero Brontolon, Fedra e Elettra.

E un pacchetto denominato Dittico Prato Inglese, che prevede l’acquisto congiunto dei biglietti gli spettacoli ‘Romeo e Giulietta’ e ‘After Juliet’ ad un prezzo agevolato del 50%.

LEGGI ANCHE: Stati Generali della Lessinia: servizi e politiche sociali per contrastare il calo demografico