“Nna -Mura -Ti del Salento”, da domani al Mura Festival

Il primo evento speciale della 3ᵃ edizione del Mura Festival dedicato alla cultura, all’arte e alle tradizioni salentine con i colori, il ritmo e i sapori tipici di questa terra.

Cecilia Casiello
Cecilia Casiello, conduttrice dello stage di pizzica

Nna -Mura -Ti del Salento” è il primo evento speciale della 3ᵃ edizione del Mura Festival, ideato e promosso dal Comune di Verona, nei quartieri di San Zeno, Veronetta, Borgo Trento e Torricelle, nel contesto della cinta magistrale, patrimonio dell’Unesco.

Nna -Mura -Ti del Salento”, in programma domani e domenica al Bastione di San Bernardino, è un festival nel festival. È dedicato alla cultura, all’arte e alle tradizioni salentine che saranno protagoniste a Verona per un intero weekend animando Mura Festival con i colori, il ritmo e i sapori tipici di questa terra.

L’evento, realizzato con la collaborazione dell’associazione socio culturale Gli Amici del Salento. Realtà associativa, attiva a Verona dal 2004, con lo scopo di mantenere vivo l’interesse per la storia e la cultura della terra del Salento, propone due giorni ricchi di tantissime attività pensate per ogni età e gusto.

LEGGI ANCHE: Verona, ecco le nomine nelle partecipate. La nuova Amia a Bechis

Il programma di domani, sabato 25 giugno

Il palinsesto si apre con “Acqua e farina: mani in pasta con Agata”: un laboratorio di pasta fresca in cui sarà possibile sporcarsi le mani e realizzare orecchiette, sagne ncannulate e maccarruni scoprendo i segreti delle pastaie salentine. L’appuntamento si terrà domani e domenica dalle 11 alle 12.

Ospiti della serata di domani, dalle 21, i Salento Beat. Un esplosivo gruppo di giovani artisti accomunati dalla passione per la musica popolare delle terre del Salento, pronto a coinvolgere il pubblico proponendo, con semplicità e senza contaminazioni, quelle più genuine canzoni della tradizione popolare salentina. Il gruppo ha un ampio repertorio di brani di “Pizzica”, stornelli salentini, canti “alla stisa” derivanti dal patrimonio musico culturale ereditato dagli anziani cantori salentini.

Con la scelta del nome “Salento beat Verona“, il gruppo musicale intende mettere in evidenza l’importanza del “battito”, ovvero del tamburello salentino, strumento principe della musica popolare del Salento. Al contempo c’è il desiderio di far battere, alla stessa frequenza, i cuori di coloro che partecipano ai loro concerti.

LEGGI ANCHE: Cosa fare a Verona e provincia questo weekend

Il programma di domenica 26 giugno

Il festival “Nna -Mura -Ti del Salento” prosegue domenica mattina con “Terra Ballerina”, un workshop di pizzica a cura di Cecilia Casiello, fondatrice del Progetto Satyria, un gruppo di ricerca sulla musica popolare, la danza, l’azione scenica e le arti circensi. Ha collaborato come danzatrice con vari gruppi affermati quali Taranta Power di Eugenio Bennato, Arakne, Mediterranea, Aramirè, Ariacorte, Malumbra, Officina Zoè, Cauliae, Arangara.

Il laboratorio è un invito a un viaggio interattivo nella cultura, nelle tradizioni musicali e coreutiche del Salento dove la pizzica-pizzica è la danza della festa ed espressione del mondo contadino. Durante il laboratorio, che si terrà domenica alle 16.30, sarà possibile non solo scoprire le origini di questa danza, ma anche provare in prima persona i passi di questo ballo popolare, sinonimo di celebrazione e di antiche tradizioni.

L’ingresso all’area della manifestazione è sempre gratuito.

Mura Festival si svolgerà in sicurezza e seguirà la vigente normativa anticovid-19: verranno prese tutte le precauzioni necessarie per vivere l’evento in condizioni di sicurezza, dando occasione a tutti di trascorrere momenti di socialità ed esperienze all’aria aperta, serenamente e senza rischi.

L’area food, wine and drink è aperta dal 15 giugno, dal martedì al venerdì dalle 18 alle 23, sabato e domenica dalle 11 alle 23. Nelle giornate di sabato e domenica, Mura Festival accoglierà l’artigianato creativo e le produzioni handmade all’interno del Gipsy Market aperto al pubblico, sabato e domenica dalle 10.

Le danze salentine al Mura Festival.
Le danze salentine al Mura Festival.

Organizzatori e Partner del Mura Festival

L’evento è realizzato grazie al contributo di Doc Creativity, Consorzio di Tutela Chiaretto e Bardolino, Asolo Prosecco, Fever Tree, Zanin 1895, Forst, Full sound Service, Musical Box e Rossignol Pro Shop Verona, che sarà presente per 4 weekend durante i mesi di manifestazione, per presentare e far testare al pubblico di Murafestival le nuove E-Bike Rossignol. Anche per l’anno 2022 la società Imballaggi Galli SRL supporta il ricco cartellone delle performance artistiche e musicali di Murafestival.

Media partner Cucine a Motore, Maq, Freecom Hub, Univr by night, Città di Verona.

Partner dell’evento sono la Feltrinelli, Assoguide Verona, Il giardino dei linguaggi, Associazione Arte Culturale, Scienza divertente, Diversamente in danza, In giro leggendo, Circolo Astrofili Veronesi A. Cagnoli, Ludica circo, Gli amici del Salento di Verona, Semini di yoga, Teatro Scientifico, Silvia pilates Verona, Parkour Verona asd, Yoga with Karin, Yoga theatre, Play your life, Murart, Jumping, Music togheter, La chiave magica, Casa Shakespeare, Zero.it, Grenze arsenali fotografici, View experiences wedding, La Graticcia e Teatro Blu.

Mura Festival è organizzato da Studioventisette, Doc Servizi, Comune di Verona, Ufficio UNESCO “Città di Verona – Patrimonio Mondiale UNESCO” e Verona Città Murata.

LEGGI LE ULTIME NEWS