Nei parchi con un’apecar per raccontare la “Storia di Bee”

Un’apecar pronta a mettersi in viaggio, di parco in parco, per raccontare la "Storia di Bee": va in scena lo spettacolo itinerante di Pungiglione Teatro.

Pungiglione Teatro propone otto appuntamenti per sensibilizzare bambini e famiglie sul ruolo e l’importanza delle api nel mantenimento della biodiversità.

L’iniziativa prenderà il via domenica 6 settembre, alle 15.30 al parco di via dei Gelsi di Montorio e alle 18.30 ai giardini di Santa Croce. Il 13 settembre sarà la volta di Parco San Giacomo e dei giardini di via Prina, sempre con gli stessi orari. La domenica successiva l’apecar arriverà in piazza Arsenale e poi ai giardini di via Zancle. Infine, il 4 ottobre, ultime due tappe, al parco Achille Forti e in lungadige San Giorgio. Appuntamenti all’aperto per consentire il distanziamento sociale e il rispetto delle misure anti-Covid.
 

Il mezzo, messo a disposizione dal Comitato Fossi Montorio e rigenerato da Amia, diventerà un vero e proprio palcoscenico, sul quale saliranno Enrico e Claudio Ferrari, Nicolò Sordo, Michele Lonardi e Paolo Montresor. Una compagnia di attori e musicisti professionisti, creatasi per l’occasione, che stupirà i più piccoli con uno spettacolo di circa mezzora.

L’iniziativa, patrocinata dagli assessorati alla Cultura e al Decentramento del Comune, è stata presentata ieri mattina dai due assessori insieme agli artisti.

«Uno spettacolo itinerante che unisce più forme d’arte all’attenzione per l’ambiente – afferma l’assessore alla Cultura -. Dopo mesi difficili per tutto il settore dello spettacolo, abbiamo fortemente voluto sostenere questa iniziativa anche per supportare il lavoro di giovani artisti, impegnati sul territorio».

«Un messaggio positivo ed educativo soprattutto per i bambini – aggiunge l’assessore al Decentramento -. In questo modo per quattro domeniche faremo rivivere i parchi cittadini, portando un’iniziativa nuova, diversa dal solito e adatta a tutte le famiglie».