Nasce “La Graticcia”, una nuova compagnia teatrale guidata da Giovanni Vit

La Compagnia Teatrale "La Barcaccia" non proseguirà nella sua attività, dopo la scomparsa dell'attore Roberto Puliero. Lo spirito si rinnova ne "La Graticcia", guidata dal giovane regista Giovanni Vit. Si attende ora il debutto dello spettacolo "Il Palio di Verona" giovedì 8 luglio a Castel d'Azzano.

La Compagnia Teatrale La Graticcia
La Compagnia Teatrale "La Graticcia"

Si è tenuta questa mattina presso il Teatro Nuovo di S. Michele, la conferenza stampa di presentazione della neonata Compagnia Teatrale “La Graticcia”, che vede coinvolti numerosi attori della compagnia “La Barcaccia“, che a un anno e mezzo dalla scomparsa dell’attore e regista Roberto Puliero ha definitivamente cessato ogni attività. Guidata dall’attore e regista Giovanni Vit, la Compagnia Teatrale “La Graticcia” vede al suo interno numerosi ex attori de “La Barcaccia” uniti dalla voglia di continuare il viaggio sulla scena intrapreso diversi anni fa, oltre a nuovi volti che hanno scelto di mettersi in gioco in questa avventura.

La dichiarazione dell’attore Giovanni Vit

«È commovente il fatto anche tanti storici attori abbiano avuto la volontà e l’umiltà di seguire un regista ventenne come il sottoscritto» ha dichiarato in conferenza stampa Giovanni Vit. «Pur avendo già nel panorama teatrale un nome importante, hanno riposto in me la loro fiducia e di questo gliene sono grato. Abbiamo scelto questo nome, “La Graticcia” perché vogliamo costruire qualcosa di solido, che al contempo sia capace di regalare leggerezza ai cuori dei cittadini. Inoltre, abbiamo creato una nuova realtà teatrale con una sua identità, pur restando legati agli insegnamenti e allo stile del nostro Maestro».

I programmi estivi de “La Graticcia”

Quest’estate, la Compagnia Teatrale “La Graticcia” metterà in scena lo spettacolo “Il Palio di Verona”, tratto dal libro di Marino Zampieri “Il Palio, il porco e il gallo. La corsa e il rito del drappo verde fra Duecento e Settecento”.
Il testo, è stato adattato da Giovanni Vit, che ripropone l’atmosfera festosa di un evento che ha caratterizzato la vita veronese nei secoli trascorsi. Dante stesso fu uno spettatore illustre di questa manifestazione durante la sua permanenza nella città scaligera.

LEGGI ANCHE: Segnalato il primo caso ufficiale di Omicron in Veneto

Lo spettacolo vuole essere uno spaccato sociale della vita di un tempo in un percorso attraverso i secoli per ricreare la magica atmosfera di Verona. L’evento debutterà questo giovedì 8 luglio 2021 a Castel d’Azzano, a cui seguirà la replica già in calendario del 16 luglio a Salizzole. Dal 28 al 31 agosto, poi, la Compagnia sarà in scena presso il Cortile di S. Eufemia nel contesto della rassegna “Il Teatro nei Cortili” organizzata dal Comune di Verona.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM