Le supernove e i segreti dell'universo

VERONA Si terrà sabato 8 dicembre, alle 16 nell’auditorium della Gran Guardia, l’incontro sul tema “Come le supernove svelano i segreti dell’universo in espansione”, promosso dal Circolo Astrofili Veronesi e dall’Osservatorio Astronomico del Monte Baldo “A.Gelodi” con il patrocinio del Comune di Verona.

Durante l’incontro sarà illustrata la scoperta della supernova catalogata con la sigla “2012fm”, la prima effettuata dall’Osservatorio Astronomico di Ferrara di Monte Baldo lo scorso 24 ottobre dai ricercatori veronesi Raffaele Belligoli e Flavio Castellani. L’appuntamento è stato presentato a Palazzo Barbieri dall’assessore Enrico Corsi. Presenti i ricercatori Raffaele Belligoli, Flavio Castellani e Claudio Marangoni, responsabile automazione della ricerca scientifica dell’Osservatorio Astronomico del Monte Baldo. “Un appuntamento di sicuro interesse per gli esperti di astrofisica – ha detto Corsi – ma anche per gli appassionati di tutto ciò che riguarda l’universo stellare e i suoi affascinanti avvenimenti”.
Alla conferenza di sabato 8 dicembre sarà illustrato, con il supporto di fotografie e filmati, il progetto di ricerca di supernove dell’Osservatorio del Monte Baldo, che solo nell’ultimo anno di lavoro ha prodotto oltre 11 mila riprese di galassie, lavorando su una lista di circa 700 oggetti e controllando la presenza di eventuali “nuove stelle” nelle immediate vicinanze di queste galassie.
Al convegno interverranno il prof. Alessandro Bressan, astrofisico dell’International School for Advanced Studies (SISSA) di Trieste, il dott. Simone Zaggia, astronomo ricercatore INAF dell’Osservatorio Astronomico di Padova, Flavio Castellani, direttore dell’Osservatorio Astronomico del Monte Baldo “A.Gelodi”, Raffaele Belligoli, scopritore della prima supernova veronese 2012fm e Claudio Marangoni, responsabile automazione della ricerca scientifica dell’Osservatorio Astronomico del Monte Baldo.

Entrata libera fino ad esaurimento posti.

La Redazione