In anteprima italiana il Christmas Show del Circo Americano

Per celebrare il 25° anniversario, l’Accademia d’Arte Circense di Verona presenta il “<italic>Christmas Show</italic>” proposto dall’American Circus, il circo famoso in tutto il mondo per il complesso a 3 piste, prodotto da John David Morton e dai fratelli Flavio e Daniele Togni.

Il primo spettacolo il giorno di Natale alle ore 17.00 e alle 21.00; poi tutti i giorni alle ore 16.30 e alle 21.00 comprese le domeniche in cui gli show si svolgeranno alle ore 15,30 e alle 18,30. Il 31 dicembre alle 21.30 ci sarà il gran galà di capodanno. Gli spettacoli andarnno avanti fino al 9 gennaio e si svolgeranno nella grande area di Viale dell’Industria (fronte parcheggio Fiera, Re Teodorico).

<italic>Christmas Show</italic> è un evento unico nel suo genere che si dividerà in due parti: “La parata della fantasia” farà rivivere agli spettatori gli anni d’oro dell’American Circus che quest’anno festeggia i suoi 47 anni di attività. Si potrà assistere a un convoglio ferroviario con una vecchia locomotiva a carbone e una serie di vagoni che trasporteranno: l’elefantino Dumbo, la tigre Burma, la giraffa, la giostra dei cavalli, le majorettes a stelle e strisce, i clown, gli acrobati, i giocolieri, i trampolieri, gli uomini più alti del mondo. A questo si aggiunge la parte “equestre” dello spettacolo in cui gli spettatori potranno vedere le celebri piramidi composte da cavalli, specialità della famiglia Togni, gli stessi giocolieri a cavallo e un acrobata che salta nel cerchio di fuoco con il suo cavallo bianco in corsa.

Una festa che raggiungerà il suo momento più importante quando le 3 piste si popoleranno di un carosello equestre composto da 30 esemplari di cavalli bianchi proposti dalla famiglia Togni.
Oltre a questo vi saranno: I Clowns Vassallo nel tradizionale numero dei clown musicali; il numero spettacolare delle belve feroci presentato da Flavio Togni con tigri di diverse razze e colore, numerose acrobazie e balletti sul trapezio; l’esibizione di giocolieri bielorussi con le clave; la rappresentazione di un combattimento di arti marziali ispirato ai dragoni cinesi; una prova di forza con mattoni e pesanti lame di acciaio, che raggiungerà il culmine quando gli artisti si tufferanno bendati in un cerchio di fuoco con lame affilatissime e rotanti. Il quadro sarà presentato con i costumi originali dei monaci Shaoling del leggendario maestro di Kung Fu.
Come nella precedente produzione sono stati chiamati tre coreografi diverse nazionalità: uno russo, il francese Cloude Lergenmuller che ha curato i numeri aerei, e la coreografa italiana Maria Grazia Sarandrea per la regia e coreografia dei balletti.

Note: è possibile visitare lo zoo tutti i giorni alle ore 10.00 e alle 15.00. Per il pubblico è a disposizione un ampio parcheggio gratuito per tutta la durata degli spettacoli.

Sito internet: <link=’http://www.american-circus.com’ class=’_blank’>www.american-circus.com</link>.

La Redazione