Giornate FAI di Primavera, questo weekend quattro esperienze a Verona

La Delegazione FAI di Verona propone ai visitatori quattro esperienze, per apprezzare a pieno il nostro patrimonio culturale, nelle giornate di sabato 26 e domenica 27 marzo 2022. A Verona si visiterà l'Hotel Due Torri in Corso Sant'Anastasia, a Sommacampagna si andrà alla scoperta dell'antica tradizione della bachicoltura, a Povegliano si visiterà Villa Balladoro, a Sanguinetto si apprezzerà il centro storico.

Sanguinetto Giornate FAI di Primavera
Sanguinetto

Giornate FAI di Primavera, questo weekend quattro esperienze a Verona

Sabato 26 e domenica 27 marzo 2022 tornano le Giornate FAI di Primavera, appuntamento imperdibile del Fondo Ambiente Italiano, giunto alla sua 30a edizione. Sono più di mille i luoghi aperti eccezionalmente in tutta Italia durante le Giornate FAI di Primavera e per gran parte di essi questa sarà l’unica occasione per visitarli. Dal 1993 sono stati oltre dieci milioni i visitatori che hanno preso parte alle Giornate FAI di Primavera, riscoprendo capolavori nascosti e monumenti “dimenticati” del nostro immenso patrimonio culturale.

Le giornate FAI a Verona e provincia

Verona: Hotel Due Torri

Verona - Hotel due torri Giornate FAI di Primavera
L’Hotel Due Torri a Verona

A Verona verrà eccezionalmente aperto l’Hotel Due Torri, in piazza Sant’Anastasia n.4. L’Hotel Due Torri è sito in un palazzo di origine Trecentesca nel centro storico di Verona, a pochi passi dalla Basilica di Santa Anastasia. L’edificio ha inoltre ospitato nel tempo alcuni dei visitatori più illustri di Verona, dal Seicento sino a oggi. Durante le Giornate di Primavera sarà possibile conoscere la storia dell’Hotel Due Torri e ammirare le testimonianze storiche ed artistiche; mostrando come ad una storia così prestigiosa si incontri ad una delle gemme nascoste della città: le pitture di Casarini realizzate negli anni della Dolce Vita. Il percorso di visita include il salone Lounge al pian terreno, con le sue opere d’arte e con il Torneo dei Cavalieri Brandeburghesi ed infine l’Arena Casarini.

I gruppi saranno guidati dagli Apprendisti Ciceroni® Licei di Verona: Copernico-Pasoli, Fracastoro, Marco Polo e gli studenti dell’Università degli Studi di Verona. Gli orari delle visite saranno dalle 9 alle 18:30. La prenotazione è obbligatoria.

Villa Balladoro Povegliano Veronese Giornate FAI di Primavera
Villa Balladoro, a Povegliano Veronese

Povegliano Veronese: Villa Balladoro

A Povegliano Veronese si visiterà Villa Balladoro, con luogo di ritrovo in piazza IV Novembre. Villa Balladoro è una villa di proprietà comunale normalmente chiusa al pubblico, fatta eccezione per le sale in cui è ospitata la biblioteca comunale. Le sale ospitano una collezione archeologica permanente, con reperti provenienti dal territorio cosiddetto “villafranchese”, visitabile eccezionalmente durante le Giornate FAI di Primavera.

I gruppi di venti persone saranno guidati dagli Apprendisti Ciceroni dell’Istituto Carlo Anti di Villafranca di Verona. Gli orari delle visite saranno dalle 10 alle 17.

Visita a Sanguinetto

A Sanguinetto si propone invece una passeggiata urbana, con un itinerario alla scoperta del centro storico. Un borgo medievale da scoprire, con luogo di ritrovo davanti al municipio, sito all’interno del castello.

Il Comune di Sanguinetto, situato all’estremo sud della provincia, ha vissuto nel secondo dopoguerra una trasformazione dovuta al passaggio da un’economia agricola ad una basata sull’artigianato e l’industria grazie all’affermarsi del mobile d’arte e all’insediamento di un’importante industria agroalimentare. L’origine del centro abitato risale all’epoca Medioevale come testimonia il castello, sorto come mastio costruito dagli Scaligeri nel XIII secolo, successivamente ceduto alla famiglia Dal Verme che lo trasformò in residenza signorile. In occasione delle giornate del Fai è stato quindi ideato un percorso che accompagna il visitatore alla scoperta dei luoghi più belli e significativi del centro di Sanguinetto. La partenza avverrà presso il Castello, posto nel cuore del Paese. Poi, a piedi, si proseguirà verso sud per Palazzo Betti, Santa Maria delle Grazie e il Convento. Infine, l’itinerario si concluderà con l’Oratorio delle Tre vie.

I gruppi di venti persone saranno guidati dal FAI Giovani di Verona. Gli orari delle visite sono dalle 9 alle 18.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?👉 È GRATUITO!👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

Sommacampagna: il filo del Baco da Seta

A Sommacampagna si propone un itinerario urbano alla scoperta dell’antica tradizione della bachicoltura: il filo del Baco da seta, con luogo di ritrovo piazza della Repubblica.

I luoghi che si andranno a conoscere sono edifici, talvolta anonimi, che fanno parte del quotidiano, ma di cui si ignora il passato. Si farà inoltre tappa presso l’abitazione di un venditore di “semente”, i piccoli ovetti dai quali nascevano i bachi, presso Corte Decima, antica abitazione dei Venier e centro economico di Sommacampagna. Passeggiando nelle vie, tra le antiche ville che hanno determinato le trasformazioni urbane e paesaggistiche di Sommacampagna, si arriverà poi a Corte Caprara. L’azienda agricola che nel XIX e XX secolo è stata infatti il cuore pulsante dell’economia di Sommacampagna, in particolare della bachi e gelsicoltura. Qui, si potrà visitare la residenza ottocentesca, dove sono appena terminati i restauri della struttura e degli apparati decorativi. Quest’ultimo luogo ha mantenuto la propria vocazione agricola, attestandosi oggi una importante cantina vitivinicola.

I gruppi di venti persone saranno guidati dagli Apprendisti Ciceroni dell’Istituto Carlo Anti di Villafranca di Verona e dell’IPSAR Carnacina di Bardolino. Gli orari delle visite saranno dalle 10 alle 17.

Sommacampagna Corte Caprara Giornate FAI di Primavera
Corte Caprara a Sommacampagna

Informazioni generali

La manifestazione, oltre a essere un momento di incontro tra il FAI e la gente, è anche un importante evento di raccolta fondi. Per questo, all’accesso di ogni luogo aperto verrà chiesto ai visitatori un contributo facoltativo, a partire da tre euro. Queste preziose donazioni raccolte saranno destinate al sostegno delle attività istituzionali del FAI. Solo l’apertura dell’Hotel Due Torri richiede la prenotazione anticipata, mentre gli altri siti saranno visitabili a chiunque si presenti in loco. Info point per adesioni a visite e iscrizioni al FAI sabato 26 e domenica 27 dalle ore 10 alle ore 17.

FIAB Verona

FIAB Verona organizza sabato 26 marzo 2022 una biciclettata a Povegliano Veronese per partecipare alle visite programmate dal FAI. Informazioni in sede: Piazza S. Spirito 13 (Verona). Orari di apertura: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16 alle 19. Telefono: 045 8004443; email: sede@fiabverona.it.

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?👉 È GRATUITO!👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM