Fumetti in Villa, alla scoperta dei talenti veronesi

La mostra, alla sua prima edizione, si propone di far conoscere il fumetto nelle sue varie sfaccettature dal 2 al 9 luglio. Otto artisti tra fumettisti, scrittori, disegnatori, illustratori saranno ospiti a Villa Venier nel weekend del 2 e 3 luglio.

Fumetti in Villa
Fumetti in Villa, la mostra a Sommacampagna con gli artisti veronesi.

Villa Venier ospita per la prima volta a Sommacampagna la mostra “Fumetti in Villa” nel weekend del 2 e 3 luglio. Una prima edizione che anticipa la manifestazione PopCon, il nuovo festival che celebra la cosiddetta cultura pop. L’evento è stato organizzato da Think Comics e si collega alla “Sagra dei Fumetti” e al festival della letteratura fantasy “FantAvv”.

La mostra si propone di far conoscere il fumetto nelle sue varie sfaccettature. La prima edizione punta a valorizzare i talenti locali, ospitando artisti, disegnatori e illustratori veronesi. «Il nostro è un territorio che vanta numerose eccellenze nella nona arte – spiega l’assessore alla cultura Eleonora Principe -. Alcune sono riconosciute a livello internazionale, come Milo Manara; altre sono tra gli artisti più richiesti e di maggior successo, come Sio, ma ci sono anche grandi professionisti che con continuità lavorano con i maggiori editori internazionali».

La mostra «Fumetti in Villa» raccoglierà nel weekend in tre sale della villa otto artisti: Simone Albrigi Sio, Paolo Bacilieri, fumettista e scrittore, il collettivo di Cyrano Comics, la disegnatrice Elisa Ferrari, il vignettista Alberto Grezzani specializzato disegnatore ed esperto di fumetti, oltre che illustratore di libri per ragazzi, l’illustratore Mauro Marchesi che collabora da anni con editrici italiane e riviste di fumetti; Giorgio Espen, specializzato in illustrazioni sul territorio veronese, ha illustrato etichette di vini e locandine per la Valpolicella, Soave, Lago, spesso ospite a Vinitaly ed ora sta appunto illustrando tavole per Custoza ed il territorio scaligero; Roberto Bonadimani l’unico fumettista italiano a essersi dedicato in maniera pressoché esclusiva alla fantascienza; Riccardo Pagliarini dal 2014 docente di anatomia artistica e figura all’Istituto di design Palladio di Verona e Stefano Zampollo da molti anni docente della Scuola del Fumetto di Verona.

L’accesso alla mostra è gratuito e sarà visitabile fino al 9 luglio nei seguenti orari:

  • da martedì a venerdì dalle 16.30 alle 19
  • sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16.30 alle 19

LEGGI LE ULTIME NEWS