Fondazione Cariverona presenta il festival “Nel ventre della balena”

Fondazione Cariverona promuove un progetto cinematografico dedicato agli studenti delle Scuole secondarie di primo grado, volta a mettere in gioco la loro creatività tramite l’uso di nuovi linguaggi.

Prende avvio il progetto “Nel ventre della balena“, il festival del film fatto in casa, dedicato ai territori di azione della Fondazione Cariverona, agli studenti delle scuole secondarie di primo grado delle province di Verona, Vicenza, Belluno, Ancona e Mantova.

Gli studenti partecipanti sono invitati a realizzare un video della durata da 1 a 3 minuti, per esprimere quello che stanno provando, ispirandosi a quello che li circonda e adatto ai mezzi disponibili. Basta uno smartphone, un tablet, un computer con la telecamera o solo carta e matita. Se non vi è la disponibilità della tecnologia necessaria per poter registrare il film, si può infatti realizzare il progetto in forma scritta/disegnata.

L’iscrizione potrà essere effettuata entro le ore 24 del 6 giugno 2020. I successivi elaborati dovranno pervenire entro il 4 settembre 2020.

A selezionare i vincitori sarà una giuria di alto valore scientifico, composta da professionisti e maestri del cinema come Pappi Corsicato, del Teatro come Mariano Furlani che già ha contribuito alla nascita di questa iniziativa, dell’istruzione, e guidata dal regista, sceneggiatore e produttore Pupi Avati, grande Maestro del cinema italiano.

Nel ventre della Balena” si inserisce all’interno degli obiettivi del Documento di Programmazione Pluriennale 2020-2022 della Fondazione Cariverona che prevede in particolare la “Promozione di opportunità a favore dei giovani” attraverso le seguenti linee di intervento: la promozione della sperimentazione e la diffusione di nuova didattica, di opportunità di apprendimento e formazione innovative anche in contesti extra-scolastici e informali; favorire il protagonismo giovanile nelle sue diverse forme, valorizzando le potenzialità e le eccellenze nelle nuove generazioni; rafforzare il raccordo tra sistemi educativi, formativi, istituzionali ed imprenditoriali e infine incoraggiare lo sviluppo di nuove competenze didattiche, relazionali, pedagogiche, degli insegnanti e dei formatori.

Maggiori informazioni sono disponibili alla pagina dedicata sul sito di Fondazione Cariverona.