Fondazione Aida, la rassegna Famiglie a teatro riparte con lo spettacolo “Buon viaggio”

Dal 17 ottobre al via la tradizionale rassegna "Famiglie a teatro", tra spettacoli in presenza e onlife; seguirà dal 29 novembre Teatro Scuola e Teatro a KM Zero.

Sarà uno spettacolo di clownerie e mimo a inaugurare “Famiglie a teatro” 2021/22: la storica rassegna organizzata da Fondazione Aida in collaborazione con l’Assessorato all’Istruzione del Comune di Verona prevede spettacoli in presenza al Teatro Stimate e proposte online della nuova piattaforma Teatro Onlife arricchita, rispetto alla scorsa stagione, di nuove funzionalità.

«Si tratta di una tradizionale iniziativa che da molti anni accompagna le famiglie veronesi nella stagione dell’autunno-inverno» sottolinea l’assessore all’Istruzione Maria Daniela Maellare. «Ma soprattutto è un’occasione di incontro e sano divertimento, di cui mai che come in questo periodo abbiamo tutti tanto bisogno per tornare a riappropriarci di uno stile di vita il meno possibile condizionato dalla crisi pandemica».

SCOPRI GLI ALTRI SPETTACOLI A VERONA

Spettacoli in presenza

Il 17 ottobre alle ore 16.30 Teatro Actores Alidos presenterà Buon Viaggio, tre omini beckettiani alle prese con un viaggio che non vuole mai iniziare si cimenteranno con numeri di mino e clownerie per arrivare, forse, a destinazione.
La storica rassegna proseguirà con Il Gruffalò allestito da Aida, Teatro Stabile del Veneto e Centro Servizi Culturali Santa Chiara di Trento. Il musical tratto dal best seller di Julia Donaldson e Axel Sheffler farà tappa a Verona il 30 e 31 ottobre oltre che l’8 dicembre con doppie repliche pomeridiane. Tra gli spettacoli di punta della stagione si segnala il 12 dicembre il musical Bentornato Babbo Natale, sequel dello storico Buon Natale Babbo Natale che dopo dieci anni di tour lascia spazio alle nuove avventure di Mago Bisesto, Ortica, Castagna e ovviamente Babbo Natale (sempre interpretato da Pino Costalunga, anche autore del testo con Manuel Renga, regista).

Tra un musical e l’altro il giovane pubblico potrà apprezzare anche spettacoli d’autore di repertorio, inediti o tratti dai grandi classici della letteratura per l’infanzia e non solo portati in scena da storiche e riconosciute compagnie che hanno scritto la storia del teatro per i ragazzi in Italia.

Tra queste Fondazione Aida il 14 novembre presenterà I tre porcellini. Seguirà sempre per questa sezione Camminando sotto il filo de La Botte e il Cilindro, spettacolo dove si potrà apprezzare l’espressività e l’artigianalità delle marionette a filo, mezzo espressivo così vicino all’essere umano da far quasi dimenticare che nasce da un pezzo di legno (28 novembre), il 19 dicembre è in programma una versione contemporanea di Come Hansel e Gretel di Teatro Libero Palermo. Il 2 gennaio Teatro delle Marionette degli Accettella presenterà Il Canto di Natale mentre il 16 sarà la volta de Il vecchio e il mare liberamente tratto da H. Hemingway con attori e pupazzi de I Guardiani dell’Oca. Con Il segreto del pifferaio magico (30 gennaio) tratto da un’antica leggenda tedesca che tratta di pandemia, parleremo ai ragazzi di questo particolare momento che stiamo vivendo. C’era due volte il Barone Lamberto di Rodari e Il Mago di Oz andranno in scena rispettivamente il 6 e 13 febbraio mentre a marzo, il 6 e il 20, Aida presenterà alcuni degli spettacoli sperimentati durante la pandemia in versione online: Storie incartata di principesse ribelli e Suoni in rivolta, riconvertiti entrambi in produzioni in presenza. Un brutto, bruttissimo anatroccolo chiuderà la stagione il 3 aprile.

Teatro Onlife

Agli spettacoli in presenza si alterneranno proposte online del progetto Teatro Onlife in programma dal 20 novembre con titoli inediti e una produzione ripresa dalla scorsa stagione. In questi mesi lo staff di Fondazione Aida in collaborazione con un gruppo di sviluppatori informatici ha realizzato la nuova piattaforma digitale che ospiterà gli spettacoli e consentirà al pubblico una maggiore interazione attraverso una APP dedicata. Gli spettacoli verranno presentati alle ore 18.00 con il seguente calendario: LOv3: un robot da salvare, sul tema del rispetto dell’ambiente il 20 e 21 novembre, Orsetto Naille e i segnali stradali il 27 e 28 dicembre per parlare di regole e di regole stradali, Bianca e la baraonda colorata, 22 e 23 gennaio, Ma tu che pesce sei? Il 19 e 22 febbraio; mentre Il re che aveva paura del buio verrà riproposto il 13 marzo.

Teatro Scuola

Gli spettacoli di Teatro Scuola sono disponibili in presenza sempre al Teatro Stimate a partire dal 29 novembre. Molte delle proposte domenicali verranno infatti replicate le mattine successive per gli studenti. Alcune sono state individuate in funzione di particolari ricorrenze come Anne Frank il 27 e 28 gennaio in concomitanza con la Giornata della Memoria, Cosa Losca  sul tema della legalità e lotta alle mafie. Tra le nuove produzioni si segnala Non superare le dosi consigliate il 30 novembre sull’attuale e delicato tema del body shaming che vede il manifestarsi di forme di giudizio sull’aspetto fisico attraverso i social network.

«Per fronteggiare la particolare situazione di passaggio che stiamo vivendo – spiega Meri Malaguti, direttore di Fondazione Aida – abbiamo affiancato agli spettacoli in presenza di Teatro Scuola la proposta Teatro a KM Zero. Abbiamo individuato una rosa di agili spettacoli da presentare all’interno delle scuole. In questo modo i ragazzi non usciranno dal contesto scolastico ma potranno comunque vivere l’esperienza teatrale».

Le rassegne sono organizzate con il sostegno di MiBAC, Arteven, Regione del Veneto, Fondazione Banca Popolare di Verona, Agsm Aim; il patrocinio della Provincia di Verona.

Per tutte le informazioni sui biglietti e partecipazione, visitare la pagina dedicata nel sito di Fondazione Aida.

Fotogallery

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM