Film Festival, ospite domani il cantautore Ricky Gianco

Cresce l’attesa di conoscere i nomi dei vincitori del Film Festival della Lessinia. La cerimonia di premiazione della diciannovesima edizione della rassegna cinematografica internazionale è prevista per sabato 31 agosto alle 18.30 al Teatro Vittoria di Bosco Chiesanuova.

Ospite speciale della serata, il cantautore e chitarrista lodigiano Ricky Gianco, a presentare la canzone da lui dedicata al Po e a chiudere la retrospettiva tematica sui fiumi che ha accompagnato i nove giorni di rassegna.

Tra le opere cinematografiche in Concorso quest’anno la giuria internazionale del Festival – composta da Gloria De Antoni, August Pflugfelder, Fulvio Mariani, Egle Vertelyte e Karmen Tomsic – ha selezionato i vincitori dei premi Lessinia d’Oro (al miglior film in assoluto), Lessinia d’Argento (alla migliore regia) e altri riconoscimenti speciali. Verranno assegnati da Curatorium Cimbricum Veronense, Parco Naturale Regionale della Lessinia, Cassa Rurale Bassa Vallagarina, dalla giuria di detenuti della Casa Circondariale di Verona, dai bambini che hanno preso parte alle proiezioni loro riservate. Infine dal pubblico, con il premio Cantina Bertani, che mette in palio per gli spettatori una bottiglia di Amarone magnum Villa Arvedi.

PAROLE ALTE. Alle 17, la Sala Olimpica ospita l’ultimo appuntamento letterario in programma per Parole alte. Ottanta personaggi, ottanta voci, ottanta modi di ritrarre, dipingere, presentare e narrare le montagne. A Bosco Chiesanuova i giornalisti di TGR Montagne Alberto Gedda e Roberto Mantovani, curatori della pubblicazione Ritratti da Parete (Edizioni Fusta), dialogano su come raccontare le terre alte assieme ai registi Marzia Pellegrino, Sandro Gastinelli e Fulvio Mariani.

OMAGGIO AI FIUMI. Ultime proiezioni, al Teatro Vittoria, che rendono omaggio ai corsi d’acqua. La retrospettiva tematica della rassegna prosegue, alle 16, con un’opera cinematografica di rara suggestione, Forest of Bliss / Foresta di beatitudine dello statunitense Robert Gardner. Ritratto di immagini e suoni, girato lungo le rive del fiume Gange. A Benares, città santa dell’India, uomini e animali brulicano lungo le rive nel lento incedere quotidiano. La vita, la felicità, la preghiera e la morte vengono mostrate senza alcun commento. Una perla del 1986 la cui unica copia proiettabile il Film Festival della Lessinia ha inseguito e fatto arrivare dagli Stati Uniti.
Gli eventi speciali continuano, alle 21, al Teatro Vittoria. Un duplice sguardo al fiume Po sarà dato grazie a un prezioso, e pressoché sconosciuto, documentario del 1992: Lungo il fiume di Ermanno Olmi. Racconto filmato che diventa l’occasione per una personale riflessione sulla esistenza e spiritualità. Sarà proiettato in concomitanza con Il risveglio del fiume segreto di Alessandro Scillitani, per documentare la discesa del fiume Po effettuata nel 2012 in compagnia del giornalista e scrittore Paolo Rumiz, che è stato tra gli ospiti del Festival.

Marta Bicego