Domani al Ristori la giovane stella del pianoforte Filippo Gorini

Domani alle ore 20 appuntamento con la rassegna Concertistica del Teatro Ristori. Ospite il pianista Filippo Gorini, giovane musicista lombardo.

Filippo Gorini
Filippo Gorini. Foto di Marco Borggreve

Venerdì 11 marzo alle ore 20 appuntamento con la rassegna Concertistica del Teatro Ristori. Ospite il pianista Filippo Gorini. Giovane musicista lombardo, classe 1995, nel 2015 ha vinto il prestigioso concorso “Telekom-Beethoven” di Bonn, con voto unanime della giuria. Nel 2020 Filippo Gorini ha invece conquistato il “Borletti Buitoni Trust Award”. Proprio grazie a quest’ultimo ha creato il progetto di approfondimento multidisciplinare sull’Arte della Fuga di Bach. Questi due traguardi lo hanno dunque portato ai vertici della ribalta internazionale, acclamato perfino dal The Guardian e Le Monde.  

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE SU EVENTI, CULTURA E SPETTACOLI

Le ultime sonate per pianoforte ci portano all’estremo periodo creativo dell’autore. I contemporanei giudicarono spesso i suoi componimenti dell’epoca, ritenuti incomprensibili e ineseguibili. Beethoven probabilmente ormai concepiva queste composizioni per la meditazione privata, non più per un’esecuzione pubblica. Per questo le ultime Sonate e gli ultimi Quartetti, hanno riscontrato piena comprensione soltanto in tempi più recenti. Rappresentano infatti l’espressione di una fantasia e di una logica compositiva del tutto indipendenti dai meccanismi della contemporanea produzione e fruizione musicale dell’epoca. La modernità di Beethoven ben si accosta al genio tedesco del XX secolo Karlheinz Stockhausen. Il IX Klavierstück è caratterizzato dalla ripetizione di uno stesso accordo per più di cento volte. Fa inoltre parte di una raccolta di 19 brani, che egli stesso definì “i miei disegni” e si basa su due idee molto contrastanti tra loro.

Programma 

Ludwig van Beethoven

  • Sonata n.31 in la bemolle maggiore op.110
  • Moderato cantabile, molto espressivo
  • Allegro molto
  • Adagio, ma non troppo
  • Fuga. Allegro ma non troppo

Karlheinz Stockhausen

  • Klavierstück IX

Ludwig van Beethoven

  • Sonata n.32 in do minore op.111
  • Maestoso – Allegro con brio ed appassionato
  • Arietta: Adagio molto semplice e cantabile

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv