Enrico Bertolino a Verona con “Di male in seggio”

Uno spettacolo di “instant theatre” che mira a stigmatizzare i comportamenti dei singoli con un occhio alla politica, uno alla cronaca e a tante altre tematiche di attualità.

È proprio in prossimità delle elezioni politiche del 4 marzo che, stasera 19 febbraio alle 21, andrà in scena al Teatro Nuovo lo spettacolo Di male in seggio, di e con Enrico Bertolino. Inserito all’interno della rassegna Divertiamoci a teatro e prodotto da ITC2000, il monologo ritorna alla formula dell’Instant theatre, un format comico innovativo, già collaudato nel 2016 in occasione delle elezioni amministrative di Milano del 2016,  che unisce  diverse tematiche, dall’attualità alla politica fino ad arrivare alla cronaca, in un unico spettacolo.

Di male in seggio prende spunto da alcune riflessioni del filosofo polacco Zygmunt Bauman, teorico della “società liquida” scomparso nel 2017. Si partirà dalla realtà quotidiana, con la dipendenza da smartphone, per poi passare alla crisi delle ideologie e dei partiti attraverso la metafora che vede lo Stato come un condominio e le città come gli appartamenti al suo interno. Stigmatizzando i comportamenti dei singoli e gli effetti a livello globale di questi comportamenti, i momenti comici si alterneranno a momenti di riflessione.

Sul palco, a scandire lo spettacolo e ad accompagnare Bertolino nelle sue performance musicali, i polistrumentisti Roberto Antonio Dibitonto e Tiziano Cannas Aghedu con musiche originali e altre tratte dal grande repertorio della musica leggera italiana.