Doppio spettacolo di danza giovedì al Teatro Camploy

Giovedì 21 dicembre al Teatro Camploy di Verona doppio spettacolo con compagnie della Rete ErsiliaDanza: Iuvenis con “Risonanze” e Fòv Art Movement con “Orpheus and The Vultures”.

Iuvenis Danza
Iuvenis Danza

Un nuovo appuntamento con la rassegna Altro Teatro/City, organizzata da RSVP – Rete Spettacolo Verona Professionisti, in programma a Verona, al Teatro Camploy giovedì 21 dicembre 2023 alle ore 20.45.

In scena, due compagnie della Rete ErsiliaDanza diretta da Laura Corradi: la Compagnia Iuvenis Danza con “Risonanze” e Fòv Art Movement con “Orpheus and The Vultures”, due prime assolute per la città scaligera. Mai presentato a Verona “Risonanze” della Compagnia Iuvenis Danza, mentre di “Orpheus” è stata messa in scena una versione embrionale all’interno del festival Forte Gisella in Danza, organizzato da ErsiliaDanza nel forte in via Mantovana la scorsa estate.

La rassegna Altro Teatro/City è organizzato da RSVP la Rete che riunisce 14 realtà dello spettacolo veronese che hanno deciso di mettersi in rete per intrecciare percorsi, poetiche e scelte artistiche: lavoratrici e lavoratori della scena, uniti e unite per affermare che la creatività è un mestiere, è artigianato, è professionalità.

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE SU EVENTI, CULTURA E SPETTACOLI

Compagnia Iuvenis Danza in “Risonanze”

Partendo dal pensiero del filosofo francese Gaston Bachelard ne “La poetica della rêverie”, “Risonanze” della Compagnia Iuvenis Danza indaga la materia nella sua “veste animata”, capace di sedurre e risuonare. Attraverso il legno, la carta, il ferro e lo specchio, l’indagine della realtà si amplia fino a contemplare la scoperta e la valorizzazione del sogno e del simbolico come strumenti complementari per conoscere il mondo. Attraverso la danza si costruisce un percorso visivo e sonoro, in cui la relazione corpo-materia viene esplorata con sguardo poetico, come alchimisti capaci di instaurare con gli elementi un rapporto armonico.

Risonanze

  • Coreografie: Greta Bragantini e Giovanna Venturini
  • Danzatori: Linda Battocchio, Alessandra Piano, Carlotta Pozza, Monica Zanotti.
  • Musiche live: Andrea Lovo
  • Light Design: Alberta Finocchiaro
  • Elementi scenici: Fausto Ferrari
  • Accessori: Simone Spiritelli
  • Coproduzione Palazzo Te, Mantova

LEGGI ANCHE: Ztl allo Stadio, a Verona si parte con il piano definitivo

Fòv Art Movement in “Orpheus and the Vultures”

«I am in the mood to dissolve in the sky» (Virginia Woolf). Questo racconto, dove riecheggia il mito di Orfeo ed Euridice, narra il viaggio di avvoltoi, traghettatori di anime tra la vita e la morte, che si spingono oltre le leggi costituite, per dissolversi in un limbo sospeso nel tempo e nello spazio.

Orpheus and the Vultures

  • Coreografie: Lucia Salgarollo
  • Danzatori: Alessandro Catalano, Sara Gaspari, Marta Modena, Laura Rovizzi, Martina Strapparava, Beatrice Viviani, Samuele Zafferami.
  • Musiche originali: Carmelo Di Girolamo
  • Light Design: Alberta Finocchiaro

LEGGI ANCHE: Sr450 Peschiera-Affi vietata ai camion per tutta l’estate

RSVP – Rete Spettacolo Verona Professionisti

«Questa è l’occasione di presentare alla nostra città la rete RSVP – Rete Spettacolo Verona Professionisti che, in collaborazione con il Comune di Verona e Arteven, ha realizzato questa rassegna, ALTRO TEATRO /CITY, nella quale alcune compagnie hanno già debuttato e altre debutteranno» spiegano i professionisti di RSVP.

«Siamo 14 realtà professioniste dello spettacolo dal vivo di questa città, ci occupiamo di danza e di teatro, e crediamo che l’arte e la cultura possano e debbano essere anche una professione a cui dedicare le nostre esistenze.  Abbiamo deciso di unirci in rete, RSVP appunto, per dialogare meglio tra di noi e confrontarci sulle differenze artistiche, per rendere la nostra proposta culturale migliore e  per costruire rapporti più solidi e virtuosi con l’Amministrazione Comunale, affinché il professionismo della cultura e dello spettacolo possa crescere ed ottenere il giusto riconoscimento».

«Ringraziamo Marta Ugolini, Assessora a Cultura, Turismo e Rapporti con l’Unesco del Comune di Verona e Carlo Mangolini, Direttore Artistico, per la collaborazione fin qui offerta sapendo che il meglio deve ancora arrivare. Ci siamo uniti per riflettere con voi, con i mezzi della cultura e dello spettacolo, sui temi importanti, sulla bellezza, la poesia e la diversità».

LEGGI ANCHE: Passaporto in provincia di Verona: si può fare anche in 7 uffici postali