Direttore a 25 anni il veronese Battistoni alla Scala di Milano

VERONA – Lunedì 7 maggio 2012 alle 19.45 al Teatro Ristori di Verona (045-693.0000 www.teatroristori.org) si potrà ascoltare, in diretta via satellite, il giovane talento veronese Andrea Battistoni che dirige l’Orchestra Filarmonica della Scala, con la partecipazione del pianista Alexander Romanovsky. In programma l’esecuzione della Sinfonia n. 2 e la Rapsodia su un tema di Paganini di Sergej Rachmaninov e in prima esecuzione assoluta dell’opera Ja sam. Sonata per orchestra e voci bianche commissionata dalla Filarmonica della Scala al compositore italiano Matteo Franceschini.

Continua così il progetto dell’Orchestra Filarmonica della Scala che in occasione del suo trentennale ha portato la grande musica sinfonica in diretta in alta definizione dal Teatro alla Scala nei teatri italiani e internazionali.Il successivo appuntamento sarà il 15 maggio con il balletto Romeo e Giulietta, con la coreografia di S.Waltz e musica di H. Berlioz, trasmesso dall’Opéra di Parigi; si conclude il 21 maggio, direttore Fabio Luisi (il direttore musicale del Metropolitan di New York), pianista la rivelazione Rafael Blechacz.

Il ciclo dei concerti della Filarmonica della Scala è in collaborazione con UniCredit, main partner della Filarmonica.

Andrea Battistoni
Nato a Verona nel 1987 è uno dei giovani emergenti del panorama musicale internazionale. Dal gennaio 2011 è Primo Direttore Ospite del Teatro Regio di Parma, posizione che occuperà per tre anni e che prevede due produzioni operistiche e due concerti sinfonici ogni anno.
Ha al suo attivo diversi titoli operistici: La bohème, Il viaggio a Reims, Il matrimonio segreto, Attila, La traviata, Il barbiere di Siviglia, Rigoletto. Tra i suoi recenti impegni si segnalano due concerti e Il barbiere di Siviglia nella stagione 2011 del Teatro Regio di Parma, il ritorno ai Pomeriggi Musicali, all’Orchestra Filarmonica Marchigiana, al Filarmonico di Verona e al Teatro Lirico di Cagliari, il debutto concertistico con l’Orchestra del Maggio Musicale di Firenze e con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, il debutto all’Arena di Verona (Barbiere di Siviglia) e allo Sferisterio Opera Festival di Macerata (Rigoletto).

Prossimamente dirigerà ancora Barbiere a Venezia, Rigoletto in Oman (per una produzione del Teatro Regio di Parma) e al Filarmonico di Verona, Falstaff al Festival Verdi di Parma, concerti sinfonici al Filarmonico di Verona, Nozze di Figaro a Valencia. Nel 2012: Nabucco in Giappone con la Tokyo Philharmonic, debutto sinfonico con l’Orchestra de la Comunitat Valenciana seguito dall’atteso debutto al Teatro alla Scala di Milano con Nozze di Figaro; seguiranno Bohème al San Carlo di Napoli, Traviata al Maggio Musicale Fiorentino e, alla testa della Orchestra della Deutsche Oper Berlin, debutterà con Il trovatore in forma concerto alla Philharmonie di Berlino. Nel 2013 dirigerà una nuova produzione di Nabucco alla Deutsche Oper di Berlino.

Andrea Battistoni è al suo debutto nella stagione della Filarmonica.

La redazione