Debora Caprioglio e Maurizio Micheli a Verona per “Amore mio aiutami”

Il quarto appuntamento di questa prima tranche di "Divertiamoci a teatro" propone "Amore mio aiutami", spettacolo tratto dall’omonimo film del 1969 con Monica Vitti e Alberto Sordi. Ne sono protagonisti Debora Caprioglio e Maurizio Micheli.

Debora Caprioglio e Maurizio Micheli in Amore mio aiutami
Debora Caprioglio e Maurizio Micheli

Amore mio aiutami da martedì al Teatro Nuovo di Verona

Dopo il grande successo di “Oggi è già domani” di Willy Russel con protagonista Paola Quattrini, il quarto appuntamento di questa prima tranche di “Divertiamoci a teatro” propone, martedì 7 dicembre alle 21 al Nuovo di Verona, “Amore mio aiutami“, spettacolo tratto dall’omonimo film del 1969 con Monica Vitti e Alberto Sordi.

Ne sono protagonisti Debora Caprioglio e Maurizio Micheli con la regia di Renato Giordano che ha curato anche l’adattamento teatrale. Anziché da mercoledì a sabato come i precedenti spettacoli, Amore mio aiutami, che è prodotto da La Pirandelliana, è in programma da martedì 7 a venerdì 10 alle 21 con la doppia rappresentazione (ore 16 e 21) mercoledì 8 dicembre.

“Amore mio aiutami”, la trama

Debora Caprioglio
Debora Caprioglio

Come il film del 1969 – che aveva la regia dello stesso Sordi – la versione teatrale che ne è stata tratta è la classicissima commedia all’italiana. Giovanni (direttore di banca) e Raffaella formano una coppia affiatata, ma la loro relazione va in crisi allorché lei si innamora del più giovane Valerio, un fisico nucleare. Confidando nella comprensione del marito, che si vanta di essere moderno e razionale, Raffaella chiede il suo aiuto per chiarire i suoi sentimenti.

Giovanni, perdutamente innamorato della moglie, mostra comprensione e si adopera nel frattempo per impedire che la moglie cada nelle braccia del nuovo venuto. Tra continui allontanamenti e riavvicinamenti, marito e moglie seguiranno un percorso denso di sorprese e di equivoci tragicomici.

«È una strana storia “Amore mio aiutami”. Sembra – dice il regista Renato Giordanoun pamphlet sul mutamento dei costumi e dei valori di un’Italia stanca di vecchie ipocrisie e desiderosa di nuove sensazioni, preferibilmente forti. Giovanni, il nostro protagonista, racconta il suo disagio per il repentino e un po’ incomprensibile mutamento delle relazioni umane e dei sentimenti basati sull’ostinazione, non sempre giusta, della verità a tutti i costi».

«Così si trova ad affrontare le difficoltà e l’ipocrisia di una coppia che vuole aprirsi, farsi moderna, entrare nel tempo che vive senza avere la cultura e il distacco necessario affinché questo accada. Una storia sempre attuale come l’amore, l’amore che inesorabilmente si evolve, muta, cambia senza tener conto di niente e di nessuno, amore che attraversa tutto e tutti, sempre alla ricerca di una passionalità nemica delle abitudini. Lo spettatore ­– conclude Giordano – sarà portato per mano in un’apparente favola che in realtà rappresenta la vita di tutti i giorni».

Accanto ai due protagonisti, “Amore mio aiutami” vede in scena Loredana Giordano, Renato Giordano e Raffaele La Pegna. I costumi sono di Alessandro Lai, le musiche di Saverio Martucci e le scene di Gianluca Amodio.

Giovedì 9 dicembre alle 18 i cinque interpreti di “Amore mio aiutami” incontrano il pubblico. Conduce l’incontro la giornalista Alessandra Galetto.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Informazioni utili

In ottemperanza ai protocolli previsti per il teatro, per l’accesso agli spettacoli e agli incontri con gli attori è necessario il green pass che sarà controllato all’ingresso. All’interno del teatro dovrà essere indossata la mascherina (chirurgica o FFP2) per tutta la permanenza, anche al proprio posto. L’impianto di aerazione (riscaldamento e raffrescamento) è stato dotato di sistemi di sanificazione che sfruttano l’azione combinata di lampade germicide ad alta efficienza (UVC) e di pacchi filtranti in materiale fotocatalitico. Questa sinergia consente di mantenere un elevato grado di salubrità dell’aria e delle superfici rendendo sicura la presenza in sala.

Biglietteria

  • Teatro Nuovo, piazza Viviani 10, tel. 0458006100 dal lunedì al sabato ore 15.30-19.30 (fino alle ore 21.00 nei giorni di spettacolo).
  • Box Office, via Pallone 16, tel. 0458011154 dal lunedì al venerdì 9.30-12.30 e 16.00-19.00 e on-line su www.boxol.it/boxofficelive/it.

Per l’acquisto di biglietti i voucher possono essere utilizzati solamente alla biglietteria del Teatro Nuovo.

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI CULTURA E SPETTACOLI

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM